Sant’Arpino

Unione Atella, Balzano (Pd): “Strabismo e coda di paglia di Di Santo”

PdSANT’ARPINO. Il responsabile del Pd di Succivo, Alessandro Balzano, ritiene “incomprensibile” la presa di posizione del sindaco di Sant’Arpino, Eugenio Di Santo, che ha definito “strumentale” l’azione dei democratici mirata al rilancio dell’Unione dei Comuni “Atella”.

“Non capisco veramente dove starebbe la strumentalità della nostra iniziativa – afferma Balzano – che ha l’unica preoccupazione di tentare un rilancio del ruolo dell’Unione. E francamente, interpretando anche il pensiero dei colleghi che hanno preso parte all’incontro con il viceprefetto Francesco Provolo, ho l’impressione che nella dichiarazione di Di Santo ci sia molto strabismo e un po’ di coda di paglia. Senza essere stato chiamato in causa da nessuno interviene accusando di strumentalità una iniziativa che non è ‘contro’, ma è il tentativo di ‘rianimare’ una Istituzione, l’Unione dei Comuni di Atella, assolutamente asfittica. Il nostro incontro con il viceprefetto – continua Balzano – è nato dalla preoccupazione per una situazione di stallo dell’Unione e dalla volontà di avviare un confronto per il rilancio ed il potenziamento della stessa. Una preoccupazione, tra l’altro, che è presente anche nella dichiarazione del sindaco di Sant’Arpino che riconosce la necessità di un rilancio serio e concreto dell’azione politica dell’ente sovra-comunale. Alla luce di quanto fin qui detto, ci saremmo aspettato un sostegno, da parte del sindaco Di Santo, alla nostra iniziativa per allargare il confronto e per una comune ricerca delle soluzioni più giuste per stabilire, come lo stesso Di Santo dice, una linea politica comune che porti ad una rinnovata efficacia dell’azione sinergica dei nostri centri e dell’intera Unione. Ed è veramente singolare – conclude Balzano – che il sindaco, mentre concorda sulla “necessità di un rilancio dell’Unione”, attacca il Pd che dice la stessa cosa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico