Sant’Arpino

La maggioranza: “Savoia e soci cadono nella rete del gas”

 SANT’ARPINO. Arriva puntuale la risposta di “Alleanza Democratica” alle accuse della minoranza sulle questione dei costi della metanizzazione.

Il gruppo che sostiene il sindaco Eugenio Di Santo ha affidato le proprie considerazioni ad un volantino diffuso domenica mattina.

Eccone il testo integrale.

“Ancora una volta il gruppo di minoranza del Pd a corto di argomenti si inventa di tutto e di più pur di restare a galla, facendo addirittura del terrorismo psicologico tra la gente. Ne è la riprova l’ultimo volantino sulla questione dell’aumento per l’allacciamento alla rete del gas metano. Azz … qui davvero non si capisce più niente. Colui il quale ha ‘gestito’ la ‘complessa’ vicenda del metano a Sant’Arpino oggi fa finta di cadere dalle nuvole per le cose che lui stesso ha determinato, compresi i disagi e i tanti inconvenienti che oggi l’Amministrazione Di Santo si ritrova a risolvere.

Caro Savoia, se proprio ti dovesse sfuggire qualcosa sulla questione metano, non esitare a rivolgerti allo studio De.Ma., a te molto familiare, dove l’Ingegner De Chiara Federico (direttore dei lavori lautamente remunerato) ti potrà aiutare a ritrovare la memoria e in essa gli errori da te in passato commessi.

Per capirci, perché tu e il direttore dei lavori (tuo sodale) non vi siete posti il problema in fase di costruzione delle rete metano di realizzare gli allacci interrati a circa 150 famiglie che oggi ne lamentano la mancanza? Una imperdonabile mancanza aggravata dal Regolamento di Fornitura (da te proposto nella qualità di assessore ai Lavori Pubblici nell’anno 2002) che all’ultimo comma dell’articolo 15 recita ‘qualsiasi imposta e tassa presente e futura, sia governativa che comunale, sulle forniture destinate agli usi precisati all’art. 1 (cucina, acqua calda, riscaldamento ad abitazioni), è a carico dell’utente’. Così posta la questione avrebbe sicuramente comportato un aggravio di costi a carico del cittadino – utente per la tua e vostra noncuranza ciò perché evidentemente vi interessavano più altri aspetti della vicenda metano che non i problemi reali della popolazione.

La situazione, per fortuna dei santarpinesi, oggi con l’Amministrazione Di Santo è cambiata a tutela dei costi dei cittadini. Grazie infatti al buon lavoro svolto dal sindaco Di Santo e dall’assessore Iorio, quel costo di circa 139.44 euro è stato del tutto abolito. Di conseguenza chiunque ha fatto domanda di allacciamento interrato, dall’anno scorso ad oggi, non ha versato e né verserà un centesimo alle casse comunali.

Caro Savoia, come vedi, sul metano, come su altro, le tue sono state scelte scellerate, immotivate e ingiustificate ed è proprio per liberarsi dai tuoi continui schiaffi in faccia che i cittadini ti hanno mandato a casa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico