Santa Maria C. V. - San Tammaro

Ordinato a Gruppo Global Service reintegro lavoratori

FINMEK  SANTA MARIA C.V. Nel 2005 il Gruppo SAMIR GLOBAL SERVICE licenziò tutti i 15 dipendenti impegnati nelle pulizie presso lo stabilimento FINMEK di Santa Maria Capua Vetere.

Con enorme sconcerto numerosi nuclei familiari con un solo reddito furono colpiti dall’improvviso provvedimento.
Lo sconforto dei lavoratori fu grande, e la Fim Cisl di Caserta decise di opporsi ai licenziamenti perché si trattava di un ulteriore e grave colpo all’occupazione in Terra di Lavoro. Inutili, per la resistenza del Gruppo Global Service, furono anche tutti i tentativi di salvare i posti di lavoro senza procedere per la via giudiziaria.
Non rimanendo perciò altra strada, la Fim Cisl affidò le sorti dei lavoratori nelle mani dell’avvocato Domenico Carozza, del proprio ufficio legale regionale.
Sostenendo, dinanzi ai giudici del lavoro di Napoli che si sono occupati del caso, che il licenziamento collettivo non poteva essere operato con riferimento al solo stabilimento FINMEK di Santa Maria Capua Vetere, ma che per essere legittimo dovesse riguardare tutti i cantieri del gruppo societario, il legale casertano ha avuto ragione nonostante l’opposta resistenza di Global Service e, pertanto, i giudici hanno ordinato il reintegro dei lavoratori sul posto di lavoro e il risarcimento agli stessi dei danni subiti.
Comprensibile la soddisfazione dei lavoratori per la tutela del loro desiderio di lavorare e percepire una retribuzione.
Soddisfazione è stata espressa anche da Vittorio Guida, segretario generale Fim Cisl della Campania: “Abbiamo sempre ritenuto sacrosanto, e ingiustamente calpestato, il diritto di questi lavoratori e la sentenza dei giudici napoletani conferma che è stata positiva l’iniziativa del Sindacato”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico