Orta di Atella

Il Pd ai cittadini: “Attenti ai finti verginelli politici”

Pd ORTA DI ATELLA. Dal Pd di Orta di Atella arriva un nuovo, durissimo attacco all’Udeur dell’ex sindaco Angelo Brancaccio, accusandolo di volersi proporre con “rifatta verginità politica”.

“Ancora una volta, – si legge in una nota dei democratici – il Partito Democratico, di fronte alle innumerevoli ingiustizie subite dal popolo ortese in questo ultimo decennio, ha messo in campo tante iniziative per informarlo e metterlo in guardia da chi, con logica restauratrice ed inquietanti trasformismi, cerca di proporsi con una rifatta verginità politica. Noi del Pd non caschiamo in questo tranello. Gli attuali dirigenti dell’Udeur, devono parlare chiaro alla popolazione ortese e capire che cambiare casacca ogni qualvolta cambia il tempo provoca nei cittadini onesti di questo paese un malessere di enorme gravità e una sfiducia verso la politica e le istituzioni. A voi dell’Udeur diciamo: l’eredità distruttrice della vostra stagione politica è stata devastante, non basta passare da sinistra a destra o cambiare partito per riacquistare credibilità. una simile deriva della politica, il tradimento a sinistra ripagato a destra, la coltellata a Prodi in cambio della candidatura a Strasburgo, significa davvero oltrepassare il segno”.

Critiche anche per la terna commissariale che governa il Comune dopo lo scioglimento del Consiglio comunale. “All’indomani dello scioglimento del Consiglio per infiltrazione camorristica e all’insediamento della terna commissariale, – continua il Pd – avevamo espresso fiducioso sostegno all’azione dei rappresentanti dello Stato, per il ripristino della legalità. Ma, a distanza di mesi di lavoro e dopo i tanti incontri sostenuti con la terna commissariale, amaramente ci tocca constatare che i punti e le problematiche da noi posti alla loro attenzione, sono stati puntualmente disattesi”. I punti sottoposti ai commissari prefettizi e che il Pd ribadisce sono:

1) Pianificazione e Riqualificazione del Territorio, col blocco immediato delle concessioni che puntino e miranoad ulteriore espansione urbanistica e demografica;

2) Risposta inequivocabile rispetto alla protesta che il Pd, Rifondazione per la Sinistra ed il Comitato dei Contribuenti hanno condotto con cittadini Ortesi sulla Tarsu, in cui si chiedeva l’esonero delle sanzioni ed interessi agli avvisi d’accertamento ed ingiunzioni arrivati in questo ultimo periodo e di mettere in essere tutto come previsto dal regolamento comunale che prevede tra l’altro accertamenti in loco;

3) Per il debito finanziario accumulato dal Comune che ammonta a diversi milioni dieuro, il Pd ha chiesto di procedere alle dovute verifichee di denunciare i responsabili alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti e non scaricare il costo sul popolo Ortese;

4) Avviare tutte le procedure per non perdere i finanziamenti per la cittadella scolastica e tutte quelle opere pubbliche (Strutture sociali, viabilità e organizzazione del territorio).

E, ancora, il problema Eurocompost. “Lo scorso 19 febbraio – spiega il Pd – il Settore Ecologia della Provincia diretto dall’assessore del Pd, Lucia Esposito, ha revocato le autorizzazioni alla Eurocompost ed ha provveduto alla cancellazione della stessa dal Registro provinciale delle Imprese che esercitano attività di recupero rifiuti non pericolosi. Con il suddetto provvedimento, si obbligava la società entro 60 giorni a conferire i rifiuti giacenti presso altro soggetto autorizzato allo smaltimento degli stessi. Considerato che i provvedimenti del Tar antitetici emessi negli ultimi giorni non ci fanno essere fiduciosi, riteniamo che la battaglia non sia conclusa e quindi s’invitano i cittadini tutti, i Comitati e le forze politiche di sinistra interessati alla lotta ad essere vigili e tenere alta la guardia della protesta”.

Il Pd, infine, come ribadito anche nell’ultimo convegno pubblico “Democrazia e Legalità”, intende aprire un confronto con le forze politiche e sociali del territorio e iniziare una campagna d’ascolto con tutte le associazioni culturali, sportive e ricreative che serva a preparare il terreno programmatico per le prossime elezioni amministrative. “Invitiamo donne e uomini di fede democratica, soprattutto i giovani, a partecipare a tutte le iniziative che il partito pone in essere, affinché la grande voglia del ‘nuovo’ che alberga nell’animo di tutti i membri del Pd locale, coinvolga l’intera comunità ortese”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico