Italia

Skoda Octavia, leggero restyling per la media ceco-tedesca

Skoda OctaviaGIULIANOVA LIDO. Se in casa Skoda hanno rivoluzionato il prodotto Superb, reinventandola, con il prodotto di maggior successo, l’Octavia, hanno pensato a un cauto e leggero restyling per aggiornare e far stare al passo con i tempi, la vettura che ha fatto conoscere il marchio ceco in Italia.

La nuova Octavia è come sempre proposta nelle varianti Berlina e Wagon, è equipaggiata da 4 motori a benzina (1400 Tsi da 122 cv, 1600 da 102 cv, 1800 Tsi da 160 cv e 2000 Tfsi da 200 cv), da un motore bifuel (Benzina+Gpl) 1600 da 102 cv, e da 2 motori Diesel Tdi con Fap (1900 da 105 cv e 2000 da 140 e 170 cv), negli allestimenti Comfort, Ambition, Elegance, Scout, Rs.

Il restyling che ha interessato la media dell’est, ha riguardato sostanzialmente l’aspetto esteriore della vettura. E come ogni restyling che si rispetta a essere stati oggetto di maquillage sono stati ovviamente l’anteriore e il posteriore. Per l’anteriore si è provveduto a inserire lo stesso frontale della nuova Superb (frontale dal design importante e accattivante) dando così luogo al nuovo family feeling di casa Skoda. Per il posteriore a cambiare sono state le plastiche dei fari: ora, a differenza della precedente serie, non vi è più la linea rossa di divisione fra la retromarcia e le frecce. Salendo a bordo, si nota come sempre una qualità teutonica e una eleganza fatta non di cose sofisticate o chincaglierie inutili, ma di materiali e ritrovati tecnologici indispensabili a rendere ogni viaggio un piacevole soggiorno a bordo della vettura di casa Skoda.

TEST DRIVE

La Skoda Octavia provata è stata la 1900 Tdi Station Wagon Elegance 4×4 da 26075 euro. La prima novità Skoda per il 2009, non è una novità assoluta, ma è comunque un prodotto di tutto rispetto, ricordando che se la Skoda è ormai una casa affermata in Italia lo deve soprattutto all’Octavia, auto oggetto di questo articolo nella nuova versione restyling. Restyling volto a far assomigliare la media ceca alla nuova Superb, delineando così un nuovo modo di essere dal punto di vista del design delle vetture ceche. Su strada la versione provata, che ha il merito di avere la trazione integrale e quindi di giocarsela alla pari con molti Suv di categoria, si comporta in maniera molto positiva, grazie alla ormai consolidata qualità costruttiva Skoda (gruppo Volkswagen), a una silenziosità e a un elevato comfort di bordo, e alle ottime prestazioni assicurate ormai dallo stranoto 1900 Tdi da 105 cv, che da anni è un punto fermo dei motori della gamma Gruppo Volkswagen.

I PREZZI

Per la Berlina: si va da 17750 euro della 1600 Comfort ai 26350 euro della 2000 Tfsi Rs (Benzina); si va da 19400 euro della 1600 Comfort GPLine ai 20700 euro della 1600 Ambition GPLine (Bifuel); si parte da 19550 euro della 1900 Tdi Comfort Fap ai 28620 euro della 2000 Tdi 170 cv Rs Fap con Cambio Dsg (Diesel).

Per la Station: si va da 18650 euro della 1600 Comfort a 27250 euro della 2000 Tfsi Rs (Benzina); si parte da 20300 euro della 1600 Comfort GPLine ai 21600 euro della 1600 Ambition GPLine (Bifuel); si va da 20450 euro della 1900 Tdi Comfort Fap a 29520 euro della 2000 Tdi 170 cv Fap Rs con cambio Dsg (Diesel).

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico