Gricignano

Lettieri torna sindaco “a tempo pieno”

Andrea Lettieri GRICIGNANO. Da martedì mattina Andrea Lettieri è “solo” il sindaco di Gricignano. La sua carica di assessore provinciale è cessata dopo le dimissioni rassegnate dal presidente della Provincia, Sandro De Franciscis, …

… che ha abbandonato la politica attiva per ricoprire il prestigioso incarico nel Bureau Médical di Lourdes.

Dopo quattro anni, dunque, Lettieri ritorna a fare il sindaco a “tempo pieno”. E qualcuno, tra addetti ai lavori e cittadini, esclama: “Finalmente”. Da tempo, ormai, l’amministrazione gricignanese versava in una situazione di “stasi”, per non dire di “apatia”, dovuta all’impegno decisamente troppo “part time” di Lettieri nelle vesti di sindaco. Per avere coscienza di quel torpore bastava recarsi di mattina nella casa comunale di Piazza Municipio, dove regnavano buio e silenzio,dove quell’entusiasmo e quel vigore che si notavano nel primo mandato elettorale (2001-2006) e all’inizio del secondo (dal maggio 2006) erano solo un lontano ricordo.

Una situazione in gran parte causata dalle assenze forzate e dagli impegni in Provincia del primo cittadino e che, guarda caso, stamani si è radicalmente mutata. Un miracolo? No, semplicemente Lettieri, martedì mattina, si è recato al Comune di buon ora, ha percorso i corridoi salutando i propri dipendenti, si è seduto dietro la sua scrivania e ha ricominciato a fare il sindaco, col suo fare metodico e impulsivo, quasi “dimenticato” da molti, e da molti disperatamente invocato vista la piega che aveva preso l’amministrazione. E, come il gregge richiamato dal pastore, si sono improvvisamente “riattivati” assessori e consiglieri; il viavai dei dipendenti nei corridoi è diventato forsennato, unito a quello di diversi cittadini che volevano rivolgersi a lui o soltanto salutarlo; fax, comunicazioni e scartoffie varie iniziavano a “volare” dal protocollo al suo ufficio. Addirittura, per la gioia degli impiegati, è giunta una squadra di operai per installare, finalmente, dopo anni e anni di “sudate”, l’impianto di climatizzazione negli uffici, che in estate diventano dei forni rendendo impossibile il lavoro.

Non ha fatto alcun accenno alla verifica amministrativa avviata di recente e che dovrebbe concludersi entro i prossimi giorni, con o senza un rimpasto di giunta. Tuttavia, lo “scossone” si avvertirà più con la sua presenza che con un’eventuale redistribuzione delle deleghe assessoriali. Perché, non è assolutamente “scandaloso” dirlo, visto che è “palese”, quando l’amministrazione gira e perché la fa girare lui.

Chi si era adagiato sugli allori o era ormai abituato a fare di testa sua, magari combinando casini o producendo magre figure, deve rassegnarsi: lui è tornato, Gricignano ha di nuovo il suo primo cittadino che, speriamo, concluda nel migliore modo possibile questa sua seconda e ultima esperienza amministrativa…almeno da sindaco…

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico