Esteri

Obama all’Iran: “Basta tensioni, cerchiamo dialogo comune”

Barack ObamaWASHINGTON (Usa). Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha lanciato un messaggio ai dirigenti iraniani in occasione di Nowruz, il capodanno del calendario iraniano.

Un messaggio senza precedenti nella storia in cui Obama chiede di superare i momenti difficile e cercare di dimenticare le tensioni provocate da circa trenta anni di conflitti.

“Oggi vorrei estendere i miei migliori auguri a coloro che celebrano il Nowruz in tutto il mondo. – ha esordito Obama – Qui negli Stati Uniti, la nostra comunità è migliorata grazie al contributo degli iraniani americani. Sappiamo che siete una grande civiltà, e il vostro operato vi ha fatto meritate il rispetto degli Stati Uniti e del mondo. Per quasi tre decenni le relazioni tra le nostre nazioni sono state tese. Vorrei parlare chiaramente ai leader iraniani. Ci sono profonde differenze che si sono sviluppate nel corso del tempo. La mia amministrazione è ora impegnata nella diplomazia, l’obiettivo è di affrontare l’intera gamma di questioni di fronte a noi, e perseguire legami costruttivi tra Stati Uniti, Iran e comunità internazionale. Cerchiamo invece l’impegno, – ha continuato Obama – che è onesto e fondato sul rispetto reciproco. Gli Stati Uniti vogliono che la Repubblica islamica di Iran assuma il posto che le spetta nella comunità delle nazioni. Voi ne avete diritto, ma tutto deve essere accompagnato da vere responsabilità, e ciò non può essere raggiunto attraverso il terrore o le armi, ma piuttosto attraverso azioni pacifiche che dimostrino la vera grandezza del popolo iraniano e della vostra civiltà. Quindi, in occasione del vostro nuovo anno, vorrei che voi, popolo e leader iraniani, comprendiate quale futuro stiamo perseguendo. Si tratta di un futuro con rinnovata scambi tra la nostra gente, e una maggiore opportunità di partnership e commercio. E ‘un futuro – conclude il presidente degli Stati Uniti – in cui le vecchie divisioni sono superate, e dove tutti i vicini di casa e il resto del mondo possano vivere in una maggiore sicurezza e una maggiore pace. So che questo non potrà essere raggiunto facilmente”.

Il video messaggio di Barack Obama ha avuto immediati effetti positivi, il consigliere per i media del presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad, Akbar Javanfekr, ha affermato: “Accogliamo con favore la volontà del presidente americano di mettere da parte le differenze del passato, ma non si deve chiedere all’Iran di dimenticare unilateralmente l’atteggiamento aggressivo degli Stati Uniti. Gli Usa devono riconoscere i propri errori e ripararli per poter mettere fine alle differenze tra i due Paesi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico