Caserta

Agricoltura in Terra di Lavoro, delegazione casertana a Roma

 CASERTA. Marco Cerreto, componente della consulta nazionale Agricoltura di Alleanza Nazionale, ha partecipato, assieme una nutritissima delegazione provinciale di Terra di Lavoro, al seminario “Terra e persona, energia dei valori reali” …

… promosso dal Sottosegretario di stato alle politiche agricole Antonio Buonfiglio, giovedì 12, a Roma, in Piazza Di Pietra, per fare il punto della situazione dell’agricoltura attuale, in attesa dei lavori del prossimo G8 agricolo che analizzerà la competitività agricola in un contesto globale, la sovranità alimentare, l’indipendenza energetica e il cibo.

Il seminario è culminato con la lezione dell’economista e saggista statunitense Jeremy Rifkin, sul ruolo dell’agricoltura nella terza rivoluzione industriale, al termine della quale si è svolta una tavola rotonda di alto profilo, coordinata dall’onorevole Buonfiglio, a cui hanno preso parte il Ministro dell’Economia Giulio Tremonti, il Ministro dell’agricoltura Luca Zaia, il Sindaco di Roma Gianni Alemanno, il professor Riccardo Valentini, premio Nobel, il Presidente Ipalmo, onorevole Gianni De Michelis, il Segretario generale del Censis Giuseppe de Rita.

 Folta la delegazione casertana, rappresentata da Cerreto, Marco Di Baia e Vittorio Napolano, quest’ultimi presidente e vicepresidente dei Periti Agrari della provincia di Caserta, Gabriele Costa, vicepresidente Ordine degli Agronomi di Caserta. Con loro si è trattenuto il ministro Zaia, che ha assicurato massima attenzione per le problematiche della filiera tabacchicola in provincia di Caserta e annunciando una convocazione della filiera già per la prossima settimana presso il Ministero.

Cerreto, a tal proposito, commenta: “Massima soddisfazione sia per il livello del seminario che della tavola rotonda, dalla quale sono emersi concetti confortanti per il futuro dell’agricoltura in Italia, nel Mezzogiorno e, in particolare, in Terra di Lavoro, che più di altre provincie in Campania sta subendo gli effetti della crisi industriale e che ha bisogno di fare un grande sforzo per conferire all’agricoltura ed all’agroindustria l’importanza che merita e che storicamente essa ha avuto in questa provincia. Noi siamo pronti a fare la nostra parte”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico