Carinaro

Insieme critica Masi: “Da decenni attaccato alla poltrona”

Mimmo D’AgostinoCARINARO. A pochi mesi dalle elezioni per l’associazione “Insieme”, guidata dal dottor Mimmo D’Agostino, è tempo di bilancio.

“L’inefficienza e l’inettitudine dell’amministrazione Masi è palese e manifesta. – affermano dal sodalizio – Come nel rituale tipico delle gestioni ‘masiane’, per ingannare i cittadini, come fumo negli occhi, si dà inizio a nuove opere in prossimità delle elezioni. La città si trasforma in un cantiere aperto, con spreco di denaro pubblico e disagio per gli utenti, bloccando l’accesso alle strade e alla piazza principale del paese, il tutto in assenza di una viabilità alternativa sicura. Con l’arrivo dei finanziamenti regionali, si annuncia la ristrutturazione e l’adeguamento sismico della scuola elementare, che invece andrebbe costruita ex novo in altra zona del paese, essendo la struttura attuale inadatta, per ubicazione e tipologia di fabbricato, a soddisfare le esigenze attuali della cittadinanza”.

Insieme ritorna sulla questione della zona Pip, che l’amministrazione guidata dal sindaco Mario Masi ha individuato nei pressi dell’area industriale Asi. “A Carinaro manca la zona Pip. – commentano dall’associazione – Si continua a confondere l’area industriale con la zona Pip, la cui realizzazione rimane un’idea fumosa, priva di un concreto progetto di attuazione. L’ubicazione dell’area Pip, così come individuata dall’amministrazione, non porterà alcun beneficio concreto agli artigiani di Carinaro, comportando solo l’aumento dei costi dei terreni e di costruzione degli opifici”.

Un ritorno anche sull’ampliamento del cimitero, al centro di un’aspra polemica: “Rimane ancora un progetto senza certezza di realizzazione. L’attuale amministrazione si ostina a portare avanti un’idea fallimentare, nonostante non ci sia stata adesione da parte dei cittadini e quei pochi che hanno aderito siano costretti ad anticipare denaro per la realizzazione di un’opera con tempi di costruzione e risultato finale incerti. Fermatevi”.

Si sottolinea, inoltre, come l’attuale amministrazione “non è stata capace di garantire ai cittadini un presidio sanitario all’interno del paese, con la conseguenza che i carinaresi sono sottoposti al disagio di recarsi nei paesi limitrofi per usufruire dei più banali servizi medico-sanitari”.

“Carinaro – conclude Insieme – ha bisogno di amministratori motivati e sensibili alle difficoltà dei concittadini. Gli elettori non possono pagare l’inadeguatezza di amministratori incapaci di risolvere i problemi del paese e di un personaggio che da decenni rimane attaccato alla poltrona e che nulla di positivo ha mai fatto per la cittadina”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico