Napoli Prov.

Grumo Nevano, avviato iter per nomina Difensore civico

Municipio di Grumo NevanoGRUMO NEVANO. Nel corso della seduta consiliare di giovedì 12 febbraio, il civico consesso di Grumo Nevano ha nominato i cinque membri della commissione consiliare che prenderanno in esame le istanze pervenute dai cittadini.

Ne fanno parte: Teresa D’Errico, Milena Zavatto e Carmine D’Aponte per la maggioranza; Luigi Borzacchiello e Michele Boemio per la minoranza.

Come di consueto i lavori si sono aperti con gli interventi dei consiglieri. Il primo a prendere la parola è stato il consigliere di minoranza Mario Lamanna che ha argomentato sul numero degli assessori. A seguire ha preso la parola un altro consigliere di minoranza, Michele Boemio, che ha spostato l’attenzione sul bilancio di previsione 2009, in particolare sulla commissione consiliare apposita. A replicare sono stati il consigliere di maggioranza Carmine D’Aponte e l’assessore alle Finanze Pasquale Palmieri che hanno spiegato all’assise che gli atti del bilancio sono a disposizione dei consiglieri da diversi giorni. È stata poi la volta del primo cittadino, Fiorella Bilancio, che oltre a rispedire al mittente le critiche, ha anche illustrato cosa è stato fatto in questi primi 10 mesi di amministrazione. “Ho ascoltato, e continuo a farlo, centinaia di cittadini dando loro la possibilità, come mai era stato fatto prima, di esporre le loro problematiche e, dove è stato possibile, sono anche stati risolti diversi problemi. Tanto è stato fatto per far rinascere la nostra Grumo Nevano, una città praticamente distrutta da 15 anni di malgoverno, il vostro. Perché 1.200.000 non sono mai stati spesi per il campo sportivo? I finanziamenti c’erano, ma giacevano lì senza che nessuno si preoccupasse di spenderli. Solo grazie al nostro lavoro, siamo finalmente riusciti ad avviare la gara d’appalto per il recupero di quello che era il fiore all’occhiello della nostra città. Abbiamo trovato una situazione disastrosa e stiamo pagando debiti che voi avete lasciato, ma ci siamo rimboccati le maniche e a testa bassa stiamo lavorando per gli interessi della città”.

Il consigliere di minoranza Roberto Marino, invece, ha posto all’attenzione dell’assise la questione dell’Ufficio Postale e dei disservizi che si registrano.

Concluso il dibattimento, il presidente Lucia Cimmino è passato alla trattazione degli argomenti posti all’ordine del giorno. Dopo la rituale approvazione dei verbali della seduta precedente, si è passati al secondo punto posto all’ordine del giorno: modifica dello strumento di intervento per l’Apparato Distributivo relativamente al commercio al dettaglio in sede fissa in ‘Zona F’. Ha relazionato l’assessore Angelo Campanile. La delibera ha incassato il ‘sì’ della maggioranza ed il ‘no’ dell’opposizione. Il consiglio si è concluso con la nomina dei membri della commissione per la nomina del difensore civico.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico