Campania

Aci, in Campania il parco auto più anziano d’Italia

 NAPOLI. In Campania, il parco auto più anziano di tutta Italia. E’ quanto emerge da uno studio condotto dall’Aci, ufficio “Area Statistica – Direzioni studi e ricerche”.

La ricerca è stata condotta – come si legge nella premessa metodologica – esaminando i dati di base a livello nazionale desunti dagli archivi Pra gestiti dall’Aci, relativi alla consistenza del parco veicoli nel periodo 1996-2007, secondo l’anno di prima immatricolazione. Poi, si sono costruite le tabelle inserendo nelle colonne gli anni (1996-2007) e nelle righe le età, con ampiezza unitaria e con l’ultima classe che include tutti i veicoli oltre 20 anni. L’anzianità media – si legge ancora – è stata valutata in termini di “età mediana” delle distribuzioni, esprimendola in termini di anni e mesi”.

Non felice il responso per la Campania, che colleziona la maglia nera per l’anzianità delle autovetture, con una media di 9 – 10 anni. Risultato che va inevitabilmente comparato con la media nazionale, che si ferma a 7-8 anni di anzianità. Intanto, il primato più favorevole spetta alla Valle d’Aosta (3-4 anni di anzianità) ed alla Toscana (6 anni di anzianità). Meglio le statistiche per le autovetture a gasolio, dove la Campania colleziona una media di 5-6 anni, a fronte dei 4 anni della media nazionale.

Decisamente peggio, invece, quelle per le autovetture a benzina, dove la Campania raggiunge una media di 12 anni di anzianità, rispetto ai 8-10 della nazione. Situazione analoga per gli autobus, che raggiungono una media regionale di 14-16 anni. La media italiana è soli di 8-10 anni. Per gli autocarri ed i mezzi speciali, invece, per quelli fino a 3,5 ton. la media campana è di 10-12 anni, per quelli oltre le 3,5 ton, quasi 20 anni.

La media nazionale è, per i primi, 6-8, per i secondi, 15-20. In controtendenza il risultato per i motocicli, dove la Campania colleziona il secondo miglior risultato con poco più di sei anni, rispetto ad una media nazionale di circa 7 anni.

Sulla questione interviene anche la politica.I Circoli della Libertà della Campania, con il vicepresidente regionale Antonio Sicignano, chiedono “Una legge regionale che incentivi economicamente la rottamazione delle automobili usate e favorisca l’acquisto di vetture di nuova immatricolazione”. “Alla luce dei dati forniti dall’Aci – spiega Sicignano – è quanto mai opportuno e necessario che l’Ente Regionale intervenga a sostegno di un settore che, a causa della crisi di questi giorni, sta subendo numerosi contraccolpi economici in tutta Europa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico