Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Caiazzo, riuscita la manifestazione “Dì di luna”

CaiazzoCAIAZZO. Perfettamente riuscita la manifestazione Dì di Luna, voluta da Maria Grazia Fiore – componente della commissione Pari Opportunità della provincia di Caserta – e realizzata grazie al contributo di Daniela Morelli, Daniela Romanzi, Massimo Gerardo Carrese e Giovanni Fasulo.

Il Dì di Luna si è aperto con l’apposizione (temporanea e autorizzata) di nuove indicazioni stradali: 13 strade del centro storico del paese sono state dedicate a 13 donne (caiatine, italiane e no), che hanno segnato la storia dell’emancipazione femminile (concedendo spazio a numerose ‘futuriste’, il cui contributo al conseguimento delle pari opportunità spesso viene dimenticato). Nello stesso frangente, in piazza Portavetere, artiste e artigiane hanno esposto le loro produzioni e i loro manufatti, dando così testimonianza della loro attività.

La mattinata si è poi conclusa al meglio, con la presenza dell’assessore alle Pari Opportunità della provincia di Caserta (dott.ssa Lucia Esposito) che ha apprezzato e lodato l’iniziativa, lasciandosi condurre – piacevolmente – per le ‘nuove’ strade del centro storico (divenuto ‘donna’, per un giorno) dalle organizzatrici. Al pomeriggio, la manifestazione si è trasferita al Palazzo Mazziotti.

Nella graziosa sala conferenze del palazzo, Maria Grazia Fiore ha animato il dibattito sulle pari opportunità, avanzando la proposta – all’Amministrazione Comunale – di attivare e rendere operativa la commissione Pari Opportunità, tuttora assente dallo Statuto Comunale. La proposta è stata ben accolta dal Sindaco, geom. Stefano Giaquinto, che ha garantito l’immediata attivazione della commissione.

La nutrita platea ha avuto poi modo di ascoltare le importanti testimonianze di due donne, impegnate in politica: il consigliere comunale Rosetta De Rosa e la geom. Angela Valentino (componente commisione Pari Opportunità della provincia di Caserta). Entrambe hanno raccontato brevemente la loro vita, i loro sacrifici e le loro lotte per affermarsi, non solo nel mondo – ancora troppo maschile – della politica. Il dibattito è stato allietato dalla lettura di brani poetici dedicati alle donne (a cura di Massimo Gerardo Carrese) e dalla chiusura ‘futurista’ di Giovanni Fasulo che ha chiarito il contributo fondamentale dell’avanguardia futurista al tema delle pari opportunità e dell’emancipazione femminile. Un gustoso buffet finale ha terminato, poi, definitivamente il Dì di Luna.

L’organizzazione ringrazia: l’Amministrazione Comunale e il personale del Palazzo Mazziotti; la commissione Pari Opportunità della provincia di Caserta; le artiste e artigiane che hanno partecipato (Carmen D’Avico e sua nipote, Annalisa Pasquariello, Gianna Sangiovanni, Silvana Cozzella, Ursula Macalli, Daniela Esposito, Selvaggia Filippini, Maria Grazia Balzanella, Chiara Del Vecchio, Mastrocinque Anna, Mena Morelli); le collaboratrici e i collaboratori, nonchè gli amici che hanno reso possibile il Dì di Luna.

Lungi dal rendere banale il ricordo dell’8 marzo, il Dì di Luna ha voluto raccontare e manifestare il reale contributo della donna alla società, cercando – attraverso esposizioni e dibattito – di rendere l’8 marzo occasione per riflettere e costruire. Obiettivo che, si può dire, è stato pienamente raggiunto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico