Aversa

L’Accademia Italiana ‘Domenico Cimarosa’ per il Fai

Maiorca e le ragazze dell'AccademiaAVERSA. Presentate giovedì mattina, in un’affollatissima conferenza stampa, le “Giornate Fai (Fondo per l’ambiente italiano) di Primavera”, in programmail 28 e 29 marzo prossimiad Aversa.

Tra le associazioni impegnate nella manifestazione, che vede oltre 500 siti aperti in tutta Italia (ma Aversa è l’unica località della Provincia di Caserta ad accogliere l’evento), non poteva mancare l’associazione culturale Accademia Italiana “Domenico Cimarosa”.

«Pur col brevissimo preavviso e con gli scarsi fondi a disposizione – precisa il presidente Enzo Maiorca – siamo riusciti a realizzare un programma degno dell’importanza dell’evento. Accanto alle canoniche visite guidate, che vedranno impegnati anche i giovani allievi della Scuola Media Statale “G. Parente”, infatti, sono previsti ben due concerti e anche una gustosa rappresentazione teatrale degli alunni della stessa scuola».

I siti affidati all’Accademia sono la Chiesa della SS. Trinità e la Cattedrale di San Paolo con annesso Museo Diocesano. Le visite guidate, curate dalle esperte volontarie dell’associazione aversana, si susseguiranno nelle giornate di sabato 28 e domenica 29 prossimi, quasi ininterrottamente (saranno sospese in occasione delle celebrazioni liturgiche) dalle ore 9.00 alle ore 18.00.

A completare l’offerta culturale, due concerti di musica classica, entrambi imperdibili e previsti nella suggestiva cornice della chiesa della SS. Trinità: il primo, in programma sabato alle ore 19.00, è in realtà un’appassionata lezione-concerto sul ’700 Napoletano a cura del maestro Ernesto Sparago; il secondo appuntamento è per domenica alle ore 17.30 con il Duo chitarre AversanoAscione, che delizierà il pubblico presente con musiche di Cimarosa, Jommelli e Durante.

Maiorca e le ragazze dell'Accademia

«Presentiamo per la prima volta al pubblico – spiega il maestro Giuseppe Aversano – i risultati di quattro anni di studi, ricerche e sperimentazioni che ci hanno portato in giro per l’Europa dove i nostri musicisti del ‘700 sono continuamente proposti e studiati».

Da non perdere, infine, le performances degli alunni della Scuola Media Statale “G. Parente” i quali, oltre ad essere impegnati nelle visite guidate al Museo Diocesano, occuperanno il chiostro dell’antichissima chiesa di Sant’Audeno, dove saranno proposte attività teatrali e musicali nelle mattinate di sabato e domenica.

«Un programma ricco e variegato – dichiara Stefania Abate, coordinatrice dell’evento – che ancora una volta dimostra con quanta passione e professionalità lavorano le volontarie dell’Accademia nell’unico intento di offrire ai visitatori un’immagine di Aversa che esuli da abusati stereotipi negativi. Tra l’altro, proprio domenica, accogliamo un nutrito gruppo di turisti proveniente da Salerno».

Una due giorni, quindi, ricca di eventi e di opportunità culturali e di svago durante i quali, studiosi, famiglie e semplici appassionati potranno riscoprire i gioielli di una città mai adeguatamente valorizzata.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico