Aversa

Cecere a Ciaramella: “E’ ancora più difficile fare la maggioranza”

Amedeo CecereAVERSA. “In un comunicato stampa in risposta al Pd circa una loro conferenza stampa sui parcheggi a servizio delle due nascenti stazioni della metropolitana, il sindaco Ciaramella concludeva affermando che ‘non è facile fare opposizione ad Aversa’”.

“In merito a questa ultima affermazione, mi vedo costretto ad intervenire, certamente non per difendere i dirigenti del locale Pd – non ne avrebbero bisogno – ma per gli aspetti squisitamente politici delle parole del sindaco”.

Ad affermarlo il consigliere comunale del Partito Socialista Amedeo Cecere che esamina l’attività amministrativa di Ciaramella dandone un giudizio certamente non lusinghiero. “Innanzitutto, se è difficile fare opposizione ad Aversa, è ancora più difficile fare la maggioranza. – afferma l’esponente del partito di Boselli – A dimostrazione di tale affermazione ricordo al dottor Ciaramella che: nel corso del suo primo mandato ha nominato circa una ventina di assessori; nei tre anni del suo secondo mandato ha già formato tre giunte con notevole ‘carosello’ di assessori; la città è stata amministrativamente paralizzata nell’ultimo anno dallo scontro tra due anime del centrodestra aversano (Ciaramella/Sagliocco); nella settimana scorsa il sindaco è stato costretto ad una conferenza-stampa per contestare le affermazioni di un privato cittadino,il dottor Isidoro Orabona, nome sul quale – se non mi sbaglio – si è aperta la prima crisi di questa maggioranza in questa consiliatura,quando pare lo volesse proporre come city-manager. L’elenco potrebbe essere anche più lungo ma per non annoiare i lettori mi fermo qui, sottolineando al sindaco che le difficoltà in questa città sono enormi su entrambi i fronti e nessuno dovrebbe mettersi a dare lezioni”.

Il consigliere socialista calca la mano: “Piuttosto ci si dovrebbe chiedere se alla base di queste difficoltà di fare politica ad Aversa non ci sia un’anomalia della raccolta del consenso elettorale che spesso si fonda su un mix di furbe promesse e di sollecitazione di speranze. Quando queste non si realizzano, entra in crisi il rapporto tra elettore ed eletto, tra consigliere e capo della maggioranza. Tutto questo a spese dell’interesse generale che o negletto del tutto o è realizzato con estremo ritardo”.

Cecere evidenzia, poi, un altro fenomeno: “Una seconda riflessione che ho già più volte rivolto al Sindaco, in qualità di leader della maggioranza, ed al Presidente del Consiglio comunale, come responsabile istituzionale: come si può fare opposizione costruttiva, se, in molte commissioni, noi consiglieri di minoranza – ma nelle commissioni in cui sto questa condizione la vivono anche moliti consiglieri di maggioranza – non siamo messi in condizioni di dare alcun contributo perché gli assessori al ramo non portano alla discussione ed al confronto alcun tema?”. In conclusione, un’affermazione rivolta al sindaco: “Ad Aversa è molto più difficile fare la maggioranza se questa vuole essere realmente aperta al confronto ed autenticamente democratica”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico