Aversa

Bilancio 2009: ecco cosa interessa ai cittadini

Piazza MunicipioAVERSA. Aumento della Tarsu del 15% per l’anno in corso e dimezzamento dei costi per l’utilizzo di strutture sportive e ricettive di proprietà del comune, …

… ma anche individuazione di immobili di proprietà comunale da dismettere o da valorizzare e istituzione di un fondo di solidarietà a favore dei commercianti vittime dell’usura o del racket del pizzo. Queste le decisioni che interesseranno direttamente i cittadini aversani, derivanti dall’approvazione del bilancio 2009 da parte della maggioranza di centro destra guidata dal sindaco azzurro Mimmo Ciaramella.

“Aumentare la Tarsu, – ha dichiarato l’assessore Udc alle finanze Pasquale Diomaiutaè stata una scelta obbligata considerato che la tassa è correlata al costo del servizio e che il nuovo progetto che andremo a varare costerà di più. Nessun aumento, invece, per addizionale Irpef e Ici, mentre si dimezzano i costi per i cittadini che utilizzeranno palazzetto, tensostruttura ed ex mattatoio. Nel mercato ortofrutticolo, infine, non si pagherà più la Tosap, ma un canone di locazione commisurato agli spazi occupati”.

Nello strumento contabile anche un’appendice, redatta dall’assessore al patrimonio Aniello De Cristofaro, contenente i cespiti immobiliari da dismettere o valorizzare. In questo senso, destinazione a casa dello studente (in concessione all’Adisu per 30 anni) dell’ex sede della Regia Scuola Media e della “Manzoni”, la creazione di un’isola ecologica nell’ex scuola materna di viale Europa e nuove destinazioni di carattere culturale anche per la Casa del Fascio ed altri immobili ubicati in città.

Sempre per l’assessore Diomaiuta “si è di fronte ad un bilancio quanto più realistico possibile. Abbiamo cercato di prevedere anche spese i cui fondi precedentemente racimolavamo nel corso dell’anno come le manifestazioni di Estate e Natale ad Aversa, oltre a manifestazioni per la valorizzazione di prodotti tipici e un incontro di box con un campione mondiale. Il tutto nei limiti del patto di stabilità”.

Altra novità che questo bilancio 2009 si prefigge di perseguire è relativa all’elaborazione di un modello di controllo di gestione su tutte le aree amministrative attraverso un apposito software acquistato con i fondi Por. Il controllo sarà eseguito anche con l’attivazione di incontri periodici con e tra gli assessori e i dirigenti del comune.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico