Aversa

Asl Ce2 e associazione Lubrano promuovono donazione sangue

 AVERSA. L’Asl Caserta2 e l’Associazione “Giorgio Lubrano” promuovono a partire da domani e per tutto il mese di marzo le “Giornate per la donazione del sangue”.

L’iniziativa che ha un carattere di informazione per gli studenti delle ultime classi delle scuole superiori di Aversa sarà accompagnata da un questionario che valuterà tra i giovanissimi il livello di conoscenza sulle tematiche della donazione del sangue e degli organi. La giornata di domani 6 marzo si terrà presso l’Itis “A.Volta”, seguiranno altre iniziative ogni venerdì presso altri istituti come l’Itc “A.Gallo”.

Annunciata anche una giornata speciale di sensibilizzazione presso la Facoltà di Ingegneria della Sun fortemente sostenuta dal Preside Ingegner Michele Di Natale. L’iniziativa, proposta dai medici dell’Unità Operativa di Medicina Trasfusionale, afferente al Dipartimento Misto dei Servizi Diagnostici dell’Asl, nasce d’intesa con i volontari dell’Associazione Giorgio Lubrano il cui impegno, come affermato dalla presidente Beatrice Borrelli “rimane costante e vivo per la diffusione della cultura della donazione all’interno del territorio”. Le numerose iniziative di solidarietà sostenute dai volontari hanno fatto sì che oggi il Centro, dedicato come l’Associazione al giovane magistrato precocemente scomparso Giorgio Lubrano, sia attrezzato in modo adeguato e rispondente alle esigenze dell’utenza.

Il direttore generale Antonietta Costantini ha accolto con soddisfazione la notizia fornita dal responsabile del Centro, dottor Saverio Misso, che si sta operando a pieno regime di funzionamento è che si in grado di soddisfare sia le esigenze del Moscati che quelle del territorio aziendale. Dall’inizio del 2009 i donatori che si sono rivolti all’unità trasfusionale di Aversa sono stati ben trecentosessanta, con almeno il 65% di volontari periodici.

Misso spiega che “coloro i quali sono donatori abituali offrono maggiore sicurezza, infatti soltanto il donatore periodico – continuamente sottoposto a controlli sanitari e ben conosciuto dal medico trasfusionista – garantisce sangue sufficientemente sicuro, del resto la donazione anonima e gratuita, eliminando qualsiasi forma di remunerazione o gratificazione, rappresenta una ulteriore garanzia di affidabilità del donatore, e quindi di sicurezza del sangue donato. Il nostro obiettivo per il futuro è di raggiungere almeno il 90% di volontari periodici, per questo continueremo ad impegnarci insieme a quanti vorranno sostenerci per diffondere la cultura della donazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico