Aversa

All’Asl ascensori bloccati, associazione scrive a Costantini

 AVERSA. Situazione di estrema difficoltà all’Asl di Aversa, proprio nella sede centrale di via Santa Lucia, dove nel Padiglione B sono bloccati tutti gli ascensori che portano i pazienti ai servizi di Dialisi, Diabetologia, Riabilitazione ed Invalidi Civili.

In verità il padiglione è fornito da ben sei ascensori, di cui solo due funzionanti, per persone, anche se vengono utilizzati come montacarichi, sia per prodotti e materiali, che per il trasporto degli effetti letterecci (la biancheria sporca, etc.).

Da qualche mese uno degli ascensori è ormai fermo ed il secondo alterna momenti di vita a totale fuori servizio, che provoca non pochi problemi all’utenza. “Sana e Robusta Costituzione”, associazione a favore dei diritti della gente, ha scritto al Direttore Generale, Antonietta Costantini, per porre rimedio alla problematica.

Questa la nota inviata: “Siamo a scriverLe per segnalarLe lo stato di profondo disagio in cui versa la gestione e manutenzione degli ascensori del Padiglione B della sede centrale dell’Asl Ce2 di Aversa. Questi ascensori fanno capo servizi di particolare importanza, data la tipologia di assistiti e pazienti che afferiscono agli stessi. Stiamo parlando della dialisi, della riabilitazione, della diabetologia, degli invalidi civili. Tutti servizi a cui fanno capo spesso persone non in grado di muoversi in forma autonoma, che hanno bisogno di accompagnatori, carrozzelle, qualcuno arriva addirittura in autoambulanza per poter usufruire delle prestazioni specifiche che vengono erogate in tali luoghi. Tutti questi servizi sono allocati al primo e secondo piano del Padiglione, molto meglio possiamo dirlo vengono trattati cani e gatti che almeno accedono ai Servizi Veterinari al piano terra. Raggiungere questi piani è diventata cosa sempre più ardua, visto che dei sei ascensori di cui è fornito il padiglione, solo due da sempre sono stati attivati, da qualche mese uno dei due è fuori uso, da ieri anche l’altro ascensore, fatto che capita con sempre maggiore frequenza, è fermo. Possibile che non si riesca a risolvere questa problematica, che vede poi una processione vergognosa di poveri ‘Cristi’ costretti ad arrampicarsi su per le scale, accompagnati da volenterosi che li aiutano? Ci rivolgiamo a Lei affinché si possa trovare una soluzione rapida, ma anche stabile a questa problematica ormai inveterata”.

Fin qui la lettera di “Sana e Robusta Costituzione”, speriamo solo che riesca ad ottenere risultati, anche perché ultimamente in fatto di raggiungimento di “piani” all’Asl di Aversa pare vi siano grossi problemi, stiamo parlando stavolta del famigerato “Piano Aziendale”, che doveva essere presentato ufficialmente dall’Azienda, ma che, sembra, forti pressioni politiche abbiamo rifatto chiudere in un cassetto, forse in attesa che anche qui arrivino “ascensori” adatti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico