Villa Literno

Clan “Liternesi”, Carannante ritorna in cella

polizia VILLA LITERNO. Gli agenti del commissariato di polizia di Aversa hanno arrestato martedì mattina, a Villa Literno, il 30enne Giuseppe Carannante, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dalla Procura della Repubblica di Napoli.

Il giovane, riconosciuto colpevole dei reati di rapina ed estorsione, nonché di concorso esterno in associazione a delinquere di stampo camorristico per aver favorito il gruppo criminale dei “Liternesi”, in particolar modo quello affiliato alla frangia bidognettiana, deve scontare un residuo di pena di 4 mesi e 14 giorni. Carannante, che era stato condannato a 4 anni e 5 mesi di reclusione, è stato associato al carcere di Santa Maria Capua Vetere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico