Teverola

Campo nomadi abusivo ai Regi Lagni, Menale lancia l’allarme

Luigi Menale TEVEROLA. Il consigliere comunale del Pdl Luigi Menale denuncia la presenza di un campo nomadi abusivo nella zona dei Regi Lagni, alla periferia di Teverola.

“Sono anni ormai – commenta Menale – che i cittadini di Teverola convivono con i rom stanziati nella zona di via Piro, è una convivenza pacifica e rispettosa, il che manifesta l’apertura dei miei concittadini. Però non è accettabile che la nostra periferia diventi ‘terra di nessuno’. La nuova baraccopoli sita nella zona dei Regi Lagni crea nuovi problemi alla città: chi sono i suoi abitanti? Di cosa vivono? Il loro campo rispetta le norme igienico sanitarie? Mi rendo conto che sono domande nette, ma anche essenziali per capire chi abita nei nostri territori, per capire se dobbiamo difenderci da loro o meno”.

Sono numerose le lamentele e le segnalazioni dei proprietari dei terreni limitrofi alla zona occupata dai nomadi, persone che hanno paura che la zona dei Regi Lagni diventi sempre più degradata, poiché proprio lì già prolifera la prostituzione. Uno scenario che dà l’idea di come le istituzioni non intervengano da anni.

“Il Pdl – afferma il consigliere Menale – farà di tutto per chiedere all’amministrazione maggiori controlli e, se è il caso, chiederà la demolizione del nuovo campo nomadi. Ciò che vorremmo sapere è di che vivono queste persone, che lavoro svolgono e soprattutto se il loro è un lavoro onesto. Perché se accoglierli significa far aumentare la microcriminalità non credo che tale accoglienza sia giusta e responsabile nei confronti degli onesti cittadini e contribuenti teverolesi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico