Teano - Vairano Patenora - Caianello - Pietravairano - Riardo

Zinzi benedice l’ingresso di Corbisiero nell’Udc

la presentazione a TeanoTEANO. “Puntiamo come sempre ad una politica al servizio del cittadino, in grado di restituire fiducia in un momento, come quello attuale, non certo roseo”.

È uno dei passaggi dell’onorevole Domenico Zinzi nel corso della conferenza stampa di sabato pomeriggio presso il Santuario di Sant’Antonio, con la quale è stato ufficializzato l’ingresso del consigliere comunale Carmine Corbisiero nell’Udc. L’ex vicesindaco della prima consiliatura del sindaco Raffaele Picierno ha sottolineato che il suo ingresso nell’Udc è solo nell’interesse della collettività.

“Fra l’altro – ha tenuto a sottolineare Corbisiero – se fossi rimasto con l’attuale maggioranza avrei sicuramente ricoperto il ruolo di vice sindaco, carica che comporta anche un certo ritorno economico. La mia, invece, è stata una scelta di libertà, di trasparenza, di autonomia. Il sindaco è un accentratore, basti pensare che non delega nulla. Anche i dirigenti, ad esempio, hanno una delega mensile che viene rinnovata solo se svolgono al meglio il compitino loro assegnato dal sindaco. Perché l’Udc, perché – ha aggiunto Corbisiero – per il potere non si può vendere l’anima ed io non ho venduto la mia anima. Ai vertici provinciali dell’Udc chiedo – ha concluso – una maggiore attenzione alle vicende politiche di Teano”.

Nel corso della conferenza stampa, Roberto Boragine ha posto l’accento sul forte radicamento dell’Udc in città sin dal 2001 quando nacque Democrazia Europea, nel 2002 ci fu la fusione dell’allora Ccd e Cdu, dai quali nacque l’Udc. “Si è trattato – ha affermato Boragine – di un processo naturale di un percorso comune a tutti. I valori che propugniamo sono quelli di sempre che hanno l’uomo al centro della politica. Con il consigliere Corbisiero abbiamo la possibilità di far sentire la nostra voce all’interno del Consiglio comunale e sarà una voce critica fuori dal coro. Il consigliere Corbisiero avrebbe potuto restare nella maggioranza del sindaco Picierno, ma ha preferito un percorso politico scomodo ma autonomo, libero da condizionamenti, fatto di grande trasparenza. Insomma, Corbisiero non si voluto allineare con gli altri per non farsi fagocitare dal potere”.

Insieme a Corbisiero e Boragine erano presenti alla conferenza stampa Zinzi, Angelo Consoli e Sorrentino, insomma i massimi vertici del partito in provincia. Domenico Zinzi nel suo discorso ha toccato i temi del federalismo fiscale e del rifiuto dell’Udc di votare il provvedimento: “Con il federalismo, il Sud e, soprattutto, la Campania saranno fortemente penalizzate a causa degli enormi debiti che la Giunta regionale di Bassolino ha contratto nel corso degli anni ed i debiti saranno pagati esclusivamente dai cittadini campani grazie anche alle cosiddette ‘Tasse di scopo’”. Proseguendo, Zinzi ha parlato anche della Costituente di Centro che ha un compito molto impegnativo: “attrarre nel nuovo soggetto politico laici e cattolici per frenare le mira del centrosinistra e dello stesso centrodestra, e rimanere, quindi, alternativi al duopolio che vogliono creare Berlusconi e Veltroni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico