Succivo

Tributi, il Comune diffida la “San Giorgio Spa”

 SUCCIVO. Il responsabile del servizio finanziario del Comune di Succivo, Aniello Marsilio, ha diffidato la San Giorgio Spa, società che si occupa dell’accertamento e della riscossione dei tributi per conto dell’ente succivese.

A preoccupare il dirigente e l’amministrazione comunale della cittadina atellana, guidata dal sindaco Franco Papa, sono le notizie che pervengono da Caserta città e da alcuni paesi della provincia dove la società detiene i servizi di accertamento e riscossione dei tributi. In pratica l’azienda, ad esempio a Caserta e Castel Morrone, si sarebbe macchiata di una grave un’inadempienza contrattuale per il mancato riversamento, nelle casse comunali, di ingenti somme di denaro proveniente da tasse e tributi regolarmente pagate dai contribuenti.

A Castel Morrone, il sindaco Pietro Riello, ha rescisso il contratto e ha invitato i cittadini a non versare somme a nessun titolo alla suddetta società. Anche nella città di Caserta, la San Giorgio SpA risulta morosa nei confronti del Comune, perlomeno questo è quanto si evince da un interrogazione inviata al sindaco Petteruti da parte del vicecapogruppo di Alleanza Nazionale,Marco Cerreto. Nell’interrogazione Cerreto ha chiesto al primo cittadino quali azioni voglia intentare nei confronti della società di Manduria visto che la stessa da tantissimo tempo non riversa i canoni accertati e riscossi per conto del comune di Caserta. Insomma, la cosa preoccupa non poco, anche perché la San Giorgio SpA nel frattempo si è trasformata in Tributi Italia e questo non lascia dormire sogni tranquilli al primo cittadino Papa. Oltretutto la cittadina di Succivo, in tema di esternalizzazione dei tributi, è già rimasta scottata dell’esperienza “Gogest Spa”.

Così, per evitare ulteriori sorprese, il dirigente del settore finanziario ha prontamente diffidato la San Giorgio Spa a confermare e rispettare gli impegni contrattuali. Una iniziativa che potrebbe portare a risollevare la società dal servizio. Insomma, per l’azienda di Manduria neppure il tempo di partire, visto che è appena un mese che ha aperto gli uffici e avviato il servizio, e già si prospetta la possibilità di rimozione dell’affidamento. Certamente, al momento, il Comune di Succivo, in termini di danni economici, non rischia nulla visto che la società non ha ancora incassato nessun ruolo.

dal Corriere di Caserta

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico