Sant’Arpino

Spanò fa il punto sulla raccolta differenziata

Rodolfo Spanò SANT’ARPINO. Il Vicesindaco e Assessore alle Politiche Ambientali Rodolfo Spanò fa il punto della situazione sulla partenza della raccolta differenziata.

“E’ ormai tutto pronto per l’avvio della raccolta differenziata – ha esordito l’assessore Spanò – sono stati praticamente conclusi gli accordi per la raccolta dell’umido e i mezzi satellite sono già stati messi a disposizione dal responsabile del cantiere dell’articolazione Ce2 del consorzio unico ex Geo Eco, l’ingegner Villano. La campagna di sensibilizzazione è già pronta grazie alla preziosa collaborazione di Legambiente. La sensibilizzazione avverrà attraverso calendari, manifesti, brochure, cartoline oltre che grazie ad un vero e proprio porta a porta. In virtù del regolamento approvato in Consiglio Comunale sono pronti i manifesti che sensibilizzeranno la popolazione a controllare volontariamente e a vigilare sul territorio affinchè lo sversamento dei rifiuti avvenga correttamente e sia finalmente scongiurato il rischio del deposito in siti non autorizzati. Con lo stesso obiettivo è già stato concluso anche un accordo con la Federcaccia. Abbiamo ripulito l’ecocentro da tutti gli ingombranti e dalla plastica – ha continuato Spanò – restano solo i rifiuti combusti già censiti dall’Arpac per i quali l’esercito ha confermato lo sversamento presso la discarica di S. Arcangelo di Trimonte, in provincia di Avellino, che è un sito idoneo a ricevere questi rifiuti”.

In riferimento all’accumulo degli ingombranti derivato dalla recente emergenza rifiuti Spanò ha spiegato che “è stato riattivato il numero telefonico per il ritiro degli ingombranti che verranno smaltiti, in base ad un contratto già concluso, presso l’Ilside di Bellona. Il mio appello – ha precisato il vicesindaco – è di prendere accordi precisi con l’interlocutore telefonico su orari e modalità così da evitare problemi o fraintendimenti. Sono partite le procedure per la gara d’appalto avente ad oggetto la distribuzione attraverso macchine automatiche delle buste per l’umido e per gli altri rifiuti. I distributori saranno ubicati presso gli uffici comunali e la distribuzione sarà consentita agli utenti dotati di tessere magnetiche. Colgo l’occasione per ringraziare i volontari di Legambiente per il prezioso contributo dato fino ad ora nella distribuzione dei sacchetti. La popolazione sarà, inoltre, dotata gratuitamente di bidoni piccoli per l’umido e carrellati da 240 litri per l’indifferenziato e la distribuzione è già partita quindi invitiamo i cittadini a presentare domanda presso l‘ufficio ambiente del Comune”.

Spanò ha poi aggiunto che è stato presentato e sta per essere approvato il progetto per l’isola ecologica che verrà ubicata fuori dal centro abitato ma in un’area facilmente accessibile per i cittadini. “Il debito pregresso con il Consorzio Unico ex Geoeco – ha concluso Spanò – da circa 1.700.000 è stato transatto a 1.100.000 con la prima tranche di 59.000 che sarà versata entro il 31/01 e la restante parte di 1.041.000 che verrà pagata in 72 rate mensili”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico