Santa Maria C. V. - San Tammaro

Ospedale Melorio, la Costantini annuncia riorganizzazione

Antonietta CostantiniSANTA MARIA CAPUA VETERE. In merito alle notizie riguardanti il futuro dell’Ospedale Melorio, il direttore generale dell’Asl Caserta2, Antonietta Costantini, spiega la situazione in una lettera aperta agli organi di stampa.

Le problematiche connesse alla realtà sanitaria di Santa Maria Capua Veterenon iniziano con questa Direzione, che ha provveduto solo a renderle note e non a incrementarle. Purtroppo le notevoli carenze investono sia l’attività sanitaria territoriale che ospedaliera. L’attività distrettuale registra già da alcuni anni l’indice di fuga, presso altre strutture, più elevato della provincia, e ciò sia per l’inadeguatezza strutturale, che non consente ampliamenti e miglioramenti dell’assistenza sanitaria, sia per la carenza di tecnologie all’avanguardia, nonché di servizi e professionalità interne. Per quanto riguarda la ospedalizzazione anche in tale ambito l’attenzione rivolta al nuovo Presidio da costruire ha fatto perdere di vista le necessità della struttura esistente che oggi si presenta priva dei requisiti minimi e standard alberghieri adeguati ad accogliere la domanda sanitaria. Di tutte le problematiche conseguenti e delle azioni poste in campo per affrontare la questione il Direttore Generale ha dato ampia disponibilità a fornirne immediata e puntuale informativa alla cittadinanza ed alle forze politiche, prima ancora che si aprisse il Consiglio Comunale. A tal fine con espressa nota formale, indirizzata al Sindaco, il Direttore Generale ha chiesto l’invio presso la Asl di una delegazione con l’intento di fornire in dettaglio ogni iniziativa intrapresa, ma detta richiesta non ha avuto seguito, per cui ancora una volta la questione è stata affrontata senza la dovuta conoscenza dei problemi. Per quanto sopra, il Direttore Generale proseguirà nella redazione del piano di riorganizzazione che sottoporrà alle forze politiche e sindacali non appena completato, pur restando nell’attesa delle determinazioni che il Sindaco dovrà assumere quale autorità sanitaria e, pertanto, unico destinatario della informativa di cui alle disposizioni impartite dalla Commissione 7301, adottando opportune iniziative per contemperare le esigenze del pubblico interesse e di tutela della salute pubblica.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico