San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Magnifico: “Ho rispettato gli accordi”

orenzo MagnificoSAN NICOLA LA STRADA. “Semplicemente grazie”. Con queste due semplice parole, ma che hanno un carico di significato notevolissimo, il sindaco Angelo Pascariello ha voluto esprimere nei confronti del dimissionario assessore Lorenzo Magnifico

… la sua personale stima e l’apprezzamento del lavoro di due anni e mezzo di collaboratore di giunta oltre al rammarico di doversi privare di un “assessore capace, qualificato, efficiente e corretto”.

In una nota, l’ex esponente dell’esecutivo dichiara: “Certo che questo è stato un attestato di stima che mi riempie di orgoglio, ma non è stato l’unico. Tanti amici, così come molti elettori, alcuni tra i consiglieri comunali, i dirigenti scolastici del territorio hanno manifestato, sia verbalmente che con missive, segni di grande considerazione per il lavoro svolto con professionalità e competenza dal sottoscritto, per cui mi sento in dovere oltre che di ringraziare anch’io tutte le persone che sono riuscite ad apprezzare quanto da me fatto per la cittadinanza tutta, anche di dare qualche particolare in più sulla vicenda che mi ha visto protagonista in questi giorni”.

Poi l’architetto sannicolese ribadisce i motivi delle sue dimissioni, frutto di accordi pre-elettorali, pur non lesinando qualche critica: “Il giorno 13 giugno del 2006 – racconta – è stato sottoscritto un accordo tra il sottoscritto e Sebastiano Minutolo, alla presenza del presidente di Alleanza Nazionale, Giovanni Santangelo, in cui testualmente è riportato che ‘per i primi due anni e mezzo, a partire dall’insediamento della giunta, rivestirà la carica di assessore l’architetto Lorenzo Magnifico; alla scadenza del periodo dei due anni e mezzo subentrerà alla carica di assessore Minutolo. Nel caso in cui Minutolo rinunciasse a rivestire tale carica, l’assessorato resterà a Magnifico’. Allo stato delle cose il predetto accordo sembra essere stato stravolto in quanto Minutolo non entra nella Giunta Comunale ma nel Consiglio Comunale ed affinché questo si verifichi il consigliere Mario Amoroso si dimette dalla sua carica per andare a rivestire la carica di assessore. Ma comunque restano chiacchiere e, da uomo di sani principi con nel cuore il partito di Alleanza Nazionale, ho rassegnato le mie dimissioni perché mi si dice che in politica gli accordi vanno sempre rispettati. Ed io l’ho fatto!”.

Magnifico, a questo punto, traccia una sintesi del suo operato: “L’assessorato alla cultura, alla pubblica istruzione e all’edilizia scolastica che ho avuto l’onore di presiedere è stato istituito per la prima volta con questa legislatura e, dopo due anni e mezzo di lavoro, mi sento di poter affermare di aver operato con alacrità e partecipazione, profondendo tutta la mia professionalità e competenza come architetto, nel settore dell’edilizia scolastica, e come docente di scuola superiore, nel settore della pubblica istruzione e della cultura. Voglio solo ricordare che tutto quello che è stato realizzato o è in corso di realizzazione, per quanto riguarda l’edilizia scolastica scaturisce da un programmazione da me fatta all’inizio del mandato assessoriale e sottoscritta dal Sindaco. Anche nell’ambito della pubblica istruzione ci sono state grosse novità come, per esempio, la partecipazione dell’amministrazione comunale ai progetti di ‘Scuole aperte’, l’istituzione di un concorso aperto a tutte le scuole del territorio riguardante la commemorazione ed il ricordo di alcune tappe fondamentali della storia nazionale; per la cultura, infine, tra le tante iniziative intraprese, si è cambiato totalmente il volto al premio internazionale di pittura e poesia inserendo all’interno delle commissioni alcuni tra artisti e letterati amici del sottoscritto che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione con un costo limitato solo alle spese di pubblicazione degli opuscoli”.

Infine, rivolge i ringraziamenti “a tutti coloro che mi sono stati vicini in questa mia nuova esperienza sia di vita sia di lavoro. Innanzitutto il sindaco Pascariello, gli amici della giunta Mario De Lucia, Angelo Gallo, Saverio Martire, Luca Paradiso, Mimmo Palumbo e Giovanni Zampella, il direttore generale Luciano Ricciardi, i dirigenti di riferimento Anna Pasquariello e Franco Esposito, i responsabili dei servizi Rosa Longobardi, Anna Massa e Giulio Biondi, oltre a Antonio Tranquillo, Elena Grande, Umberto Amodio e Grazia Petrone. Spero di non aver dimenticato nessuno ancora grazie di vero cuore. Al nuovo assessore – conclude – auguro un buon lavoro e che riesca a portare a termine tutto ciò che il sottoscritto ha iniziato”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico