Orta di Atella

Nominato ufficio politico Udeur, Tanya Brancaccio vicesegretario

Tanya Brancaccio ORTA DI ATELLA. A distanza di una settimana dall’elezione a segretario di Alfonso Di Giorgio, lunedì sera, nella sezione di corso San Massimo, i Popolari-Udeur di Orta di Atella hanno dato vita alla seconda assemblea.

Un’assise fondamentale per l’assetto organizzativo del partito, celebrata alla presenza del leader, il consigliere regionale Angelo Brancaccio, che ha visto, tra gli altri, la partecipazione di tutti i membri del neo eletto Direttivo e di tanti tra iscritti e simpatizzanti. Lo scopo del dibattito, infatti, era quello di designare l’Ufficio Politico dopo le prime nomine della settimana scorsa. E, come già accaduto domenica scorsa, anche l’altro ieri sera la proposta è stata ratificata per acclamazione perché ritenuta capace di rinnovare radicalmente l’organismo dirigente, contemperando l’esigenza di ringiovanirlo e di allargare la partecipazione femminile.

L’ufficio politico risulta così composto: Alfonso Di Giorgio (segretario), Giuseppe Lamberti (presidente), Francesco Del Piano (vicesegretario), Tanya Brancaccio (vicesegretario con delega alle Politiche sociali), Angelo Brancaccio (membro di diritto in qualità di consigliere regionale), Dario Santillo, Francesco Grassia, Eleonora Misso (Enti locali), Raffaele Cascella (Responsabile organizzativo), Edoardo Indaco (segretario movimento giovanile). Nominato anche il Collegio dei garanti che risulta così composto: Luigi Guarrera, Antonio Della Corte, Lina Capuano.

“In qualità di vicesegretario cittadino – spiega una Tanya Brancaccio raggiante – ho insistito affinché l’ufficio politico fosse composto soprattutto da giovani stabilendo, in ciò, una perfetta sintonia col segretario Di Giorgio. Mi preme ringraziare il partito per l’incarico di grande responsabilità affidatomi e spero di saper ripagare con i fatti la fiducia accordatami. Da oltre una settimana stiamo lavorando con intensità per ritornare al concetto nobile di politica, nel senso che essa deve essere capace di interpretare i bisogni della gente, di confronto costruttivo e di interazione con gli atri attraverso le coordinate della democrazia e del costante dialogo con la società civile. Ci attendono mesi di intenso lavoro, a partire dal primo banco di prova rappresentato dalle elezioni europee, attraverso le quali dimostreremo di essere ancora determinanti. Sono contentissima della scelta operata dal nostro leader nazionale Clemente Mastella, considerato che non c’era alcun margine per una futura alleanza col centro sinistra”.

L’appuntamento dell’altra sera è servito pure per pianificare l’agenda di iniziative che il Campanile porterà in piazza nelle prossime settimane. E la prima manifestazione pubblica si terrà il 15 marzo prossimo presumibilmente in piazza San Salvatore. Inoltre, dopo la netta affermazione dovuto alla revoca dell’obbligo di chiusura domenicale per gli esercizi commerciali, battaglia in cui l’Udeur ha fatto fronte comune con gli esercenti ortesi, nelle prossime settimane proseguiranno gli incontri con le associazioni e i comitati operanti sul territorio cittadino.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico