Orta di Atella

Eurocompost, Tar accoglie richieste della Provincia

Lucia EspositoORTA DI ATELLA. “Esprimo soddisfazione per la pronuncia del Tar Campania sulla vicenda Eurocompost, che conferma la validità dei provvedimenti sinora adottati dalla Provincia”.

Così l’assessore provinciale all’Ambiente, Lucia Esposito, commenta l’ordinanza con cui oggi il Tribunale amministrativo regionale ha respinto la richiesta di sospensione dei provvedimenti adottati dal Comune di Orta di Atella, dalla Provincia e dalla Regione, accogliendo invece la richiesta della Provincia di nominare una consulenza tecnica d’ufficio (Ctu) sulle problematiche tecniche relative alle presunte emissioni maleodoranti e alla idoneità dell’intero impianto della società Eurocompost, che opera nel territorio di Orta di Atella e produce concimi attraverso il trattamento di pollina e frazione umida dei rifiuti. “Ritengo doveroso – aggiunge Esposito – sottolineare che buona parte del risultato è da attribuire al lavoro congiunto delle istituzioni coinvolte nella complessa vicenda. Istituzioni che hanno agito nell’esclusivo interesse della collettività e assumendo come prioritaria la tutela non soltanto della salute pubblica ma anche del diritto dei cittadini a vivere in un ambiente salubre. La Provincia – conclude l’assessore – continuerà a tenere alta l’attenzione sulla situazione operando, come si è provato a fare sino ad oggi, con azioni concrete e garantendo il massimo livello di coinvolgimento di tutti i soggetti interessati”.

In una nota ufficiale, il Comune di Orta di Atella esprime “viva soddisfazione per il rigetto, da parte del Tar Campania, della domanda di sospensiva del provvedimento del 17-11-2008 del Comune di Orta di Atella, che aveva imposto la sospensione, ad horas del ciclo di produzione, connesso all’attività dell’Eurocompost”. Nella stessa nota, inoltre, si precisa “che non corrisponde al vero, come asserito da qualche organo di informazione, circa la mancata costituzione in giudizio del Comune di Orta di Atella che, viceversa, si è regolarmente costituito, attraverso i propri legali, come risulta nel provvedimento del Tar, presentando, un’ampia ed esaustiva documentazione a tutela del proprio operato e a salvaguardia della salute pubblica”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico