Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Refezione scolastica, interviene il Pdl

 MONDRAGONE. “A fronte di fortissime preoccupazioni apprese a mezzo stampa circa il servizio di refezione scolastica, con enorme piacere registriamo che l’attività politico-amministrativa della minoranza consiliare da noi rappresentata”.

Lo dichiarail coordinamento cittadino di Forza Italia verso Il Popolo della Libertà di Mondragone, che aggiunge:“Risulta essere costruttiva nei fatti, in quanto a seguito di una sp ecifica nota ufficiale protocollata presso l’Ente, a firma del capogruppo consiliare Giovanni Schiappa e dei consiglieri comunali Maria Conte ed Antonio Pagliaro, inviata al Sindaco Achille Cennami, all’Assessore alla Pubblica Istruzione, al Segretario Comunale ed al Capo Ripartizione Sociale e Culturale, l’attuale Amministrazione Comunale è corsa ai ripari istituendo la Commissione per la Mensa Scolastica così come opportunamente disciplinata dal Regolamento Comunale vigente fortemente voluto dai precedenti amministratori che, grazie anche alla professionalità dell’Ufficio Scuola, ritennero importante il fatto che far mangiare i bambini in un ambiente diverso da quello di casa propria, doveva indurre tutti i protagonisti del servizio a collaborare in modo continuo attraverso un meccanismo ufficiale quale proprio quello della Commissione Mensa”.

In questo organismo, infatti, sono presenti il Comune, le Scuole, i genitori, l’Asl e la società affidataria del servizio di refezione scolastica.

“Il coordinamento cittadino di Forza Italia verso Il Popolo della Libertà rimane convinto che tale sarà il luogo deputato non solo per affrontare e risolvere i problemi inerenti la gestione del servizio come – a quanto pare – sta avvenendo in questi giorni ma, soprattutto, per proporre e migliorare ulteriormente la Mensa Scolastica. In tal modo le informazioni cruciali potranno essere veicolate in modo corretto e tempestivo e, al suo interno, ci si dovrà coordinare anche al fine di creare momenti di approfondimento e di formazione sugli alimenti”.

Un servizio pubblico delicato come la Mensa Scolastica può raggiungere risultati di maggiore qualità solo e soltanto se tutti gli attori coinvolti parlano e dialogano con continuità tra loro.

“Ci auguriamo che unodei primi incarichi che la Commissione Mensa affronterà possa essere proprio quello di prevedere e predisporre momenti formativi ed informativi pergli studenti in modo da potersirapportare al cibo con un pizzico di curiosità ma anche con la giusta consapevolezza, oltre ai compiti della neonata commissione che dovrà monitorare costantemente le modalità di erogazione del servizio, effettuare sopralluoghi sia presso i plessi didattici adibiti a sala refezione che presso il centro cottura, proporre soluzioni migliorative, proporre campagne educative in materia di alimentazione, insomma avrà poteri di natura consultiva e di controllo che, comunque, non intaccheranno per niente i compiti affidati dalla legge all’Ufficio Scuola dell’Ente nonché all’Asl, in quanto taleCommissione- fin dagli inizi -fu concepita nello spirito di favorire la partecipazione democratica della Città nell’erogazione dei servizi”.

Il gruppo consiliare Forza Italia verso Il Popolo della Libertà ha chiesto all’Amministrazione Cennami di attivare qualcosa in cui ha sempre creduto perché era ed è convinto di aver contribuito a creare un ulteriore strumento di partecipazione democratica e la relativa importanza consiste nel fatto che, con l’istituzione della Commissione Mensa, sarà più facile anticipare i possibili problemi e condividere al meglio le possibili soluzioni circa la refezione scolastica cittadina.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico