Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Quaresima con San Paolo Apostolo nella Parrocchia dei Passionisti

Chiesa dei PassionistiMONDRAGONE. La Quaresima 2009 nella Parrocchia San Giuseppe Artigiano dei Padri Passionisti di Mondragone sarà contrassegnata da un corso di formazione cristiana sulla figura e l’opera di San Paolo Apostolo.

Un ciclo di conferenze sarà tenuto da padre Antonio Rungi, teologo morale campano, a partire dal prossimo 3 marzo e fino alla conclusione del periodo quaresimale. “Sulle orme di San Paolo Apostolo per riscoprire la nostra identità cristiana e la nstra chiamata alla santità in famiglia”. Cinque gli incontri settimanali previsti: il 3, il 9, il 17, il 24 e il 31 marzo 2009, alle ore 19,30 nell’Audutorium parrocchiale.
Questi i temi che verranno trattati dal teologo morale, padre Rungi: La chiamata alla sanità nell’epistolario paolino; La comunità dei credenti, scuola di formazione alla santità; La famiglia nelle Lettere paoline; L’educazione cristiana dei figli nell’epistolario paolino; Maria, modello di santità coniugale e familiare in San Paolo Apostolo”.
Tema unificante del corso di formazione cristiana è la famiglia. Il corso è indirizzato a tutti i fedeli della parrocchia e della città di Mondragone e si rivolge in particolare ai genitori e ai figli. Nella comunità parrocchiale di San Giuseppe Artigiano è operativo un buon gruppo della pastorale familiare che sostiene varie iniziative in parrocchia, d’intesa con il parroco, padre Luigi Donati, passionista.
“In quest’anno bimillenario della nascita di San Paolo Apostolo – ha dichiarato padre Rungi – alla conclusione di questo anno di grazia, credo che si importante per tutte le comunità cristiane riflettere seriamente sul sacramento del matrimonio e sulla famiglia in generale, prendendo a prestito quanto scrive l’Apostolo Paolo nel suo Epistolario. Se non recuperiamo uno stile di vita cristiana nelle nostre famiglie, tutto ciò che si fa a livello pastorale rischia di naufragare, perché non trova un riscontro nella vita quotidiana delle nostre famiglie e dei nostri giovani. L’assenza dei giovani, tranne qualche lodevole eccezione, dalla partecipazione alla vita ecclesiale è un segnale evidente del disagio di cometrasmettere oggi l’insegnamento di Cristo edella Chiesa alle nuove generazione ai fini di quella formazione umana, sociale, cristiana in cui la famiglia diventi davvero una scuola di santità per tutti. Il corso di formazione teologica ed etica che terrò ai fedeli della parrocchia di San Giuseppe Artigiano durante la Quaresima 2009, su richiesta del parroco, padre Luigi Donati, è indirizzato a ricentrare sulla famiglia l’impegno pastorale fondamentale di questa comunità parrocchiale, ma, penso, di tutte le parrocchie del mondo. Senza la famiglia, costituita sul matrimonio, unico e indissolubile tra uomo e donna, fondata sull’amore e il rispetto, sulla formazione ed educazione, non si va da nessuna parte e la società rischia di naufragare nel caos del disordine morale, sociale ed educativo, come purtroppo si sta registrando in varie parti del mondo, nelle quali la famiglia è stata praticamente annientata come istituzione e come gruppo sociale fondamentale e primario”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico