Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Pse: “Chiarezza, trasparenza e innovazione per governare”

 MONDRAGONE. “Chiarezza, trasparenza e innovazione”, questi sono gli elementi che secondo i dirigenti cittadini del Partito Socialista di Mondragone concorrono per un auspicato quanto autorevole rilancio dell’iniziativa politica delle forze del centrosinistra presenti nella città.

“Siamo consapevoli delle difficoltà della nostra Città, occorre che la politica del centrosinistra fornisca un nuovo modello di organizzazione della propria capacità di proposta aprendo da subito un confronto con le associazioni di quartiere, comitati di cittadini, associazionismo di categoria, con il mondo del sindacato e il mondo delle professioni, andando oltre alle esperienze e agli uomini della politica locale.

Ai giovani vogliamo rivolgere il nostro impegno e offrire il nostro contributo per far si che proprio a partire da loro si possa fondare un processo di rinnovamento della politica e delle sue istituzioni formali. Negli ultimi anni la nostra comunità ha vissuto stagioni buie, momenti d’assenza della politica e della sua autorevolezza all’interno delle istituzioni. Nell’ambito delle scelte amministrative, il Partito Socialista, al di là dei numerosi argomenti sul tappeto, ritiene che ci sono due questioni fondamentali: di metodo e di scelte forti politiche-amministrative.

Occorre una maggiore collegialità, democrazia e partecipazione su lle decisioni, organizzazione e rifunzionalizzazione della macchina amministrativa per così permettere un lavoro maggiormente qualificato al Sindaco e alla Giunta comunale; ripristinare il principio della trasparenza e continuare la lotta alla clientela della cosa pubblica. Siamo consapevoli che questi si che sono gli obiettivi primari per dare una maggiore autorevolezza e visibilità all’azione dei nostri amministratori.

Per quanto concerne il prossimo Bilancio di previsione riteniamo essenziale affrontare e risolvere le seguenti questioni: riduzione dei costi della politica attraverso la riduzione dei compensi degli amministratori, una attenta e precisa ricognizione della situazione debitoria dell’Ente, la regolamentazione e la razionalizzazione delle spese.

Crediamo in un indirizzo strategico e di prospettiva del bilancio per intervenire in maniera prioritaria per l’assetto delle Scuole e della viabilità cittadina.

Il Partito Socialista non intende coprire nel Bilancio di previsione le gravi responsabilità gestionali di circa nove anni di amministrazione facendo pagare amaramente ai cittadini di Mondragone le clientele, il malaffare politico e le campagne elettorali attraverso anche assunzioni non funzionali alle reali esigenze di gestione, con una dissipazione del denaro pubblico. In un anno otto miliardi di vecchie lire pagate per il Servizio Rifiuti per aver trovato una città sommersa dall’immondizia.

Questi, a nostro avviso, sono gli interventi necessari se siamo convinti, come noi lo siamo, che l’Amministrazione dell’Ente debba salvaguardare i cittadini da responsabilità gestionali e da scelte clientelari o di malaffare politico pregresse, che non possono essere sottaciute.

Al contempo, agli elettori, dobbiamo innanzitutto, l’impegno serio e personale. Di fiducia e di serietà. Ristabilire la legalità in un territorio significa tutela re i cittadini e far pagare le conseguenze degli illeciti a chi li ha compiuti cominciando anche da quelli che sembrano piccoli abusi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico