Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Giorno della Memoria al museo civico

I cancelli di AuschwitzMONDRAGONE. Si terrà domani la commemorazione della “Giornata della Memoria”, alle ore 17, presso la Sala Conferenze “Mario Pacifico” del Museo Civico Archeologico “Biagio Greco” di Mondragone.

Interverranno alla manifestazioni le Autorità Cittadine, la Comunità Ebraica di Napoli, Antonio Zannini ex deportato del campo di sterminio di Dachau.

Invitate le Scuole cittadine e le Associazioni culturali presenti sul territorio.

Quest’anno la novità introdotta è il coinvolgimento attivo delle Associazioni culturali giovanili. Tra queste, spicca il contributo dell’Associazione Culturale “Iride”, particolarmente sensibile agli eventi storici che in questo periodo vengono ricordati.

I giovani coinvolti inteso partecipare e collaborare moralmente, di propria iniziativa e a titolo totalmente gratuito, proponendo un cartellone di attività ricche di contenuti creativi e riflessivi per celebrare la ricorrenza.

Difatti, grazie al loro contributo, la giornata sarà caratterizzata da approfondimenti audiovisivi come filmati, mostre interattive fotografiche, letture di poesie, citazioni letterarie ed esecuzioni di brani musicali a tema.

“Voglio ringraziare tutti i giovani che spontaneamente e gratuitamente hanno dato il loro contributo di passione e di moralità al fine di costruire l’evento. Avremo da una parte un cartello di iniziative istituzionali e dall’altra si è voluti aprire al contributo del mondo culturale giovanile, perché proprio a loro spetta l’arduo compito di non dimenticare. Le Scuole, i giovani tutti sono gli interlocutori privilegiati di una società che vive e cerca continuamente di migliorarsi”,ha affermato l’Assessore Antonio Taglialatela.

“Quest’anno, grazie al giovane Assessore, abbiamo voluto fornire il nostro apporto perché momenti così importanti possono e devono andare oltre la ritualità e la consuetudine reiterata negli anni che vedeva eventi del genere limitati ad un mero contributo autoreferenziale e mnemonico – hanno affermato i ragazzi dell’Associazione Iride – Vogliamo sensibilizzare i giovani verso un’analisi critica e di coscienza del dato storico attraverso il linguaggio dell’arte e della cultura”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico