Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Canoni demaniali marittimi, Cds dà ragione a Fi

 MONDRAGONE. “Il Consiglio di Stato conferma le tesi di Forza Italia verso il Popolo della Libertà di Mondragone che, con il consigliere comunale Maria Eleonora Conte, dopo aver combattuto strenuamente a favore degli stabilimenti balneari relativamente il pagamento dei canoni demaniali marittimi, …

… assiste allabocciatura dell’aumento indiscriminato di tali canoni così come previsto dalla Finanziaria 2007 (legge n. 296 del 2006) da parte del Supremo organo amministrativo”. Lo annuncia una nota del Popolo della Libertà di Mondragone, che continua: “Una vittoria per la gente di Mondragone che è frutto di una vera e propriabattaglia inaiuto all’economia del nostro territorio. Le ragioni che abbiamo sostenuto erano e sono oggettivamente valide e, perciò non ci siamo arresi anche quando il Tar sembrava aver respinto le nostre tesi. Fin dal mese di novembre dell’anno 2007 abbiamo scritto al Ministero delle Finanze e all’Agenzia del Demanio ma l’allora Governo Prodi non rispose nulla alle nostre legittime richieste, così come del resto ha fatto l’Amministrazione Comunale di centrosinistra del Sindaco Achille Cennami che ha letteralmente negato l’appoggio all’azione da me personalmente intrapresa in qualità di Presidente degli Operatori Turistici, oltre che politicamente sostenuta dal centrodestra cittadino. Ben sapendo che il turismo è l a nostra vera risorsa economica, ora, ci auguriamo un positivo intervento da parte del Governo Berlusconi e ci dispiace non aver avuto la vicinanza dell’Amministrazione Cennami e in particolare dell’Assessore delegato Pasquale Sorvillo, ma la giustizia amministrativa ha reso merito a chi continua solo e semplicemente a dare risposte concrete ai cittadini e non a chi si limita ad amministrare soltanto con inutili e ripetitivi comunicati stampa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico