Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

“Buone pratiche”, riconoscimento all’Isiss Novelli

Isiss Novelli MARCIANISE. Ancora un riconoscimento è giunto all’ISISS “Novelli” di Marcianise, sempre più all’avanguardia, soprattutto nell’ambito delle nuove strategie e metodologie didattiche, mirate al pieno coinvolgimento degli alunni.

Questa volta il noto istituto ha visto annoverare un proprio percorso tra le ventuno Buone pratiche nelle scuole della Campania, nel volume omonimo, edito dall’editore Luciano. Il merito di tale risultato va alla professoressa Anna Cristina Campofreda, autrice del capitolo premiato e attenta osservatrice delle continue evoluzioni dei giovani. Alla premiazione, avvenuta lo scorso 11 febbraio, è intervenuto il Dottor Alberto Bottino, Direttore Scolastico Regionale, il dottor Antonio Giannandrea, Direttore dell’ANSAS Campania, la professoressa Gloria Chianese, referente del progetto Gold – Ansas Campania e curatrice dell’iter progettuale e dell’articolazione del volume. Il volume raccoglie ventuno Buone Pratiche, scelte tra quelle che hanno partecipato in Campania al progetto Gold, promosso dall’Agenzia nazionale ex Indire e dal Nucleo territoriale Ansas Campania. Due le parole – chiave che concorrono a definire il significato della buona pratica: Memoria e Comunicazione. Entrambe ne sottendono una terza, vale a dire Documentazione intesa nella particolare accezione di documentazione del processo didattico. Undici scuole primarie, quattro istituti comprensivi, una scuola media e cinque istituti secondari superiori hanno proposto percorsi di Buone Pratiche. Tutti seguono una metodologia della ricerca-azione. Dal dibattito, moderato dalla professoressa Chianese, è emerso che le Buone Pratiche della Campania evidenziano tre elementi di forza: la consapevolezza che l’esperienza innovativa debba essere inserita in una strategia curricolare, l’intreccio tra ambito cognitivo e ambito relazionale e l’utilizzazione di linguaggi molteplici, tra cui quello informatico, con conseguente diffusa adozione della strumentazione multimediale.Grande soddisfazione è stata espressa dal D.S. dell’ISISS Novelli, la professoressa Emma Marchitto, che ha dichiarato: “Il risultato raggiunto oggi, è frutto di un lavoro incessante, portato avanti con tenacia ed abnegazione dalla professoressa Campofreda e da un team docente fortemente motivato e attento ai cambiamenti della scuola. Si tratta di un altro fiore all’occhiello per la nostra Scuola e per tutti coloro che vivono l’ambiente educativo come luogo di continua evoluzione e trasformazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico