Maddaloni - Valle di Maddaloni

Smaltimento illegale di rifiuti: 4 arresti a Maddaloni

 MADDALONI. Proseguono, nel territorio della Compagnia Carabinieri di Maddaloni, i servizi di prevenzione e repressione degli illeciti in materia di tutela e salvaguardia dell’ambiente e della salute pubblica,…

da sin. Daniel Tinca, Marius Tanase e Jaon Tanase… reati che costituiscono un vero e proprio flagello per tutto il territorio della provincia. Nelprimo pomeriggio di giovedì 19, a Valle di Maddaloni,una pattuglia della locale stazione Carabinieri ha proceduto al controllo di un autocarro che stava circolando lungo laStatale Sannitica, nei pressi dei Ponti della Valle, carico di rifiuti. Al controllo dei militari il mezzo è risultato privo di qualsiasi licenza per il trasporto di rifiuti, pertanto i tre occupanti sono stati arrestati. Si tratta ditre rumeni: Daniel Tinca, 37 anni, proveniente da un campo nomadi di Orta di Atella; Marius Tanase, 20 anni,Jaon Tanase, 22 anni,entrambi residenti aCasaluce.
L’autocarro fermato era carico di alcuni quintali di rifiuti ingombranti e speciali consistenti in vecchi elettrodomestici, arredi da bagno, materiali ferrosi vari. In applicazione della nuova normativa sul trasporto e lo smaltimento dei rifiuti i tre rumeni sono stati dichiarati in arrestato e venerdì mattina sarà celebrato il rito direttissimo. I rifiuti trasportatie l’autocarro sono stati posti in sequestro.

Gennaro SavastanoSempre in giornata,a Maddaloni, verso le 17.30, nei pressi del bivio Giardinetti, i carabinieri hanno controllato un autocarro carico di pneumatici usati. Il conducente, Gennaro Savastano, 61 anni, di Maddaloni, è risultato privo di autorizzazioni o licenze per il trasporto di rifiuti speciali e ingombranti.E’ stato dichiarato in arresto.

Nel cassone dell’autocarro c’erano quasi un centinaio di gomme e cerchioni; e sia il carico che il mezzo sono stati sequestrati. Tra l’altro l’autocarro era privo di documenti e diassicurazione. Venerdì mattina sarà celebrato anche per lui il rito direttissimo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico