Italia

Vallettopoli, Corona: “Ho lasciato l’aula per non picchiare Lapo”

Fabrizio Corona in aula (Repubblica.it)MILANO. Ieri, mentre Lapo Elkann parlava davanti ai giudici milanesi del ricatto subito e dei giochi sporchi ai suoi danni, Fabrizio Corona lasciò l’aula.

Oggi, il fotografo dei vip ha spiegato il motivo del suo abbandono: “Sono andato volutamente via dall’aula, altrimenti mi sarei alzato e gli avrei dato tante botte e mi sarei preso 5 anni di galera. Finire sui giornali per delle cose che non hanno senso e soprattutto per delle cose non vere ti fa arrabbiare”. Parla così Fabrizio Corona che, questa mattina, è tornato nelle aule del Tribunale di Milano per l’udienza preliminare che lo vede imputato di ricettazione in relazione a una pistola rubata.

“Assolutamente non ho tentato di fare nessun tranello al signor Elkann e quando parla di mettere la roba in macchina o cocaina, penso che veramente si deve guardare allo specchio e farsi un esame di coscienza. – afferma Corona – Voglio ricordare a lui e al suo assistente di quante volte ci chiamavano per dirci di organizzare dei festini e di portare delle donne e noi sempre ci siamo rifiutati”. Il fotografo ha parlato anche dell’amicizia che lo legava a Lapo: “Mi diceva che ero il numero uno, eravamo amici, e io conservo ancora le telefonate e i messaggi che mi ha mandato dopo che sono stato carcerato. Adesso invece è venuto in aula a raccontare che tramavo contro di lui. In realtà è fuso”.

Poi Corona ribadisce anche la natura degli scherzi che Elkann ha denunciato ai giudici: “In merito alla videocassetta gliel’ho regalata io perché me l’aveva chiesta lui e conteneva l’intervista con un altro transessuale che raccontava dettagli sulla sera dell’overdose. Poi è vero che nell’ufficio di Lele Mora portai la pornostar Brigitta Bulgari che si spogliò davanti a lui ma Lapo si imbarazzò perché evidentemente non era abbastanza uomo!”. Infine Corona si dice tranquillo della situazione e rimanda l’appuntamento al prossimo 2 marzo: “Comunque sono contento perché finalmente avrò la possibilità di parlare, il 2 marzo tocca a me e preparatevi perché non farò uno show televisivo, farò uno show dove cercherò di far capire a tutti e finalmente posso parlare e dire la mia verità anziché stare seduto in quel banchetto e sentire parecchie persone che se ne sono approfittate di dire notevoli c…”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico