Italia

Scalfaro: “Costituzione comunista? Solo ignoranza”

Oscar Luigi ScalfaroROMA. “Difendiamo la Costituzione”. Questo il motto che ha riunito nel pomeriggio di giovedì, in Piazza Santi Apostoli, a Roma, i militanti del Pd, dell’Italia dei Valori e cittadini.

Una manifestazione prevista già per martedì scorso, poi rinviata per la morte di Eluana Englaro. Tutti i big dei due partiti, tra cui Walter Veltroni, Massimo D’Alema, Franco Marini e Pierluigi Bersani (assente Antonio Di Pietro, impegnato a Bruxelles), presenti sotto al palco per ascoltare l’intervento del presidente emerito della repubblica e membro dell’Assemblea Costituente, Oscar Luigi Scalfaro. “Basta con le inutili polemiche. La nostra Costituzione è stata scritta per tutto il popolo italiano, è destinata a tutti gli italiani e serve a unirli. Nessuno la usi per dividere”, ha detto Scalfaro, che poi, riferendosi alle parole del premier Silvio Berlusconi, ha aggiunto: “Affermare che la Costituzione è filo-comunista è solo frutto di ignoranza”. Proprio a Berlusconi ha lanciato un appello: “Ci rivolgiamo al presidente del Consiglio con rispetto e con pacatezza: non ci faccia vivere giornate con timori che riguardano la nostra Patria, la sua libertà e la sua democrazia”.

Poi ha sottolineato: “Non abbiamo mai detto che non si può toccare la Costituzione, vogliamo aggiornarla, ma non si può stravolgerla. Non si possono toccare i valori di fondo, la libertà, la giustizia, i diritti primari delle persone”. Ed ha rivolto un saluto al capo dello Stato Giorgio Napolitano: “E’ il tutore della Costituzione e non è un uomo di parte. Ma qui ci fermiamo perché rispetto vuole che non si esageri e non si dia adito ad interpretazioni che queste nostre dimostrazioni siano il tentativo di tirare il presidente da una parte”.

Ad intervenire anche il segretario del Pd Veltroni: “L’idea che il presidente del Consiglio abbia pensato di trasferire il potere legislativo nelle mani di una sola persona è estranea alla Costituzione. Questa manifestazione – ha aggiunto – è fatta per difendere il valore fondamentale della Costituzione che è nata in un momento drammatico dopo la liberazione dal fascismo e ha ancora uno straordinario valore”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico