Italia

Roma, 42enne aggredito e dato alle fiamme

 ROMA. Dopo le violenze delle settimane scorse, ancora un agghiacciante episodio sconvolge la capitale.

Un imprenditore 42enne di origini napoletane, Antonio Landolfi, con vecchi precedenti penali per reati contro il patrimonio, è stato aggredito, cosparso di liquido infiammabile e dato alle fiamme. E’ successo all’1.50 della scorsa notte alla periferia est della Capitale, in via Casilina. L’uomo è stato ritrovato con ustioni sul 90 per centodel corpo da una pattuglia del Radiomobile dei carabinieri, intervenuta dopo alcune segnalazioni, ed è stato immediatamente trasportato all’ospedale Vannini e poi trasferito al centro grandi ustionati del Carderelli di Napoli. Le sue condizioni sono gravissime. I carabinieri della Compagnia Casilina, che si occupano delle indagini, hanno trovato in strada due bottiglie incendiarie nei pressi del luogo dell’aggressione e stanno ora tentando di far luce su quanto accaduto. Degli aggressori per ora nessuna traccia. Un episodio che riporta alla mente l’aggressione ad opera di quattro ragazzi ai danni di un cingalese alla stazione di Nettuno. Anche allora fu aggredito, cosparso di benzina e bruciato.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico