Italia

Beppino Englaro indagato per omicidio volontario aggravato

Beppino EnglaroUDINE. La Procura della Repubblica di Udineha iscritto nel registro degli indagati Beppino Englaro, padre di Eluana, per l’ipotesi di reato di omicidio volontario aggravato.

L’indagine è partita a seguito della denuncia che il “Comitato Verità e Vita” ha inviato al Procuratore, Antonio Biancardi, in relazione alla morte di Eluana, avvenuta il 9 febbraio scorso nella casa di riposo “La Quiete” di Udine.

Assieme ad Englaro sono indagate anche altre 14 persone tra cui l’anestesista Amato De Monte, un altro medico, tutti gli infermieri che hanno ruotato intorno alle tre stanze della clinica La Quiete di Udine.

Giuseppe Campeis, legale degli Englarofa sapere “Era un atto atteso solo che, forse, doveva giungere il giorno stesso della morte della donna. Chiariremo tutto in contraddittorio”.

Non si è fatta attendere la risposta del Vaticano che nella persona cardinale Javier Lozano Barragan, ministro Vaticano della Salute a margine del convegno su ‘Malattie rare e disabilità’ promosso dall’Associazione Giuseppe Dossetti dichiara: “Se Beppino Englaro ha ucciso la figlia Eluana, è un assassino perché ha violato il quinto comandamento che dice di non uccidere. Abbiamo un comandamento, il quinto, che dice di non uccidere, chi uccide un innocente commette un omicidio e questo è chiaro. Se Beppino Englaro ha ammazzato la figlia allora è un omicida, se non l’ha ammazzata allora non è un omicida. Questo mi sembra totalmente chiaro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico