Italia

6 febbraio 1992: muore Turoldo, coscienza inquieta della Chiesa

David Maria TuroldoAccadde Oggi. Farà parte dell’Ordine dei Servi di Maria, David Maria Turoldo. Nasce da umile famiglia contadina, il suo nome di battesimo è Giuseppe.

A 13 anni entra in convento, a 17 assume il nome di frate David Maria, a 22 anni pronuncia i voti. Si laurea in filosofia. La sua svolta arriva con l’occupazione nazista di Milano, comincia allora la sua collaborazione con la resistenza, nel convento produce “L’Uomo”, un periodico clandestino che cerca di promuovere la lotta civile.

Il suo principio ispiratore è “essere nel sistema, senza essere del sistema”. Mai aderì ad un partito politico, rifiutandosi anche di appoggiare la Democrazia Cristiana: “…non bisogna confondere la Chiesa con un partito, né un partito con la Chiesa”. Incontrò per strada Normadelfia, il villaggio che aveva voluto don Zeno Saltini nell’ex campo di concentramento di Carpi, per accogliere gli orfani di guerra, ne divenne il sostenitore economico forse più importante, con il suo continuo cercare fondi.

Fu silenziosamente allontanato dall’Italia, il Santo Uffizio vedeva in questa tonaca troppa libertà, tornerà in Italia a Firenze, dopo qualche anno grazie anche a Giorgio La Pira, allora sindaco della città. Nel 1961, spedito ad Udine, lavora con Pier Paolo Pasolini alla realizzazione de “Il Vangelo secondo Matteo”, con la messa in video del film “gli Ultimi”. Realizza a Fontanella sotto il Monte, paese natale di Giovanni XXIII, la “Casa di Emmaus”, comunità aperta capace di un ecunemismo radicale. Si schiera a favore del divorzio.

Muoreil 6 febbraio del 1992, ne celebra le esequie il cardinale di Milano, Carlo Maria Martini, il quale dirà che “la Chiesa riconosce la profezia troppo tardi”. Un secondo rito funebre viene celebrato nella sua casa, a Fontanella di Sotto il Monte, dove è sepolto.

Uomo e storia controversa la sua, ma sempre dalla parte dei diseredati, dei deboli, a fronteggiare le ingiustizie dei forti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico