Esteri

Algeria, 9 morti e 2 feriti in un attentato ad agenti di sicurezza

attentato in Algeria ALGERI. Sono ben nove le vittime dell’attentato compiuto domenica sera a Ziama Mansouriah, nella regione montuosa della Cabilia.

Un gruppo numeroso di terroristi ha preso d’assalto il campo, dove vivono gli agenti di sicurezza della società Spas, impiegata Sonelgaz (ente algerino per l’elettricità ed il gas), prima a colpi di mortaio e poi con l’irruzione. Il bilancio finale è di nove morti e due feriti anche se l’attacco terroristico non è stato ancora confermato dalle autorità algerine. A 500 metri dal luogo della strage sorge il cantiere italiano di Astaldi dove lavorano numerosi italiani ed algerini.

Fortunatamente nessun ferito tra loro, come ha spiegato il responsabile del gruppo, il dottor Bettega: “Nessun lavoratore di Astaldi né italiano né algerino è rimasto coinvolto nell’attacco. Il cantiere non ha subito nessun danno. L’attacco non era diretto al cantiere e dovrebbe aver colpito una stazione di Sonelgaz. Per precauzione – conclude – i lavoratori di Astaldi sono stati trasferiti nella vicina cittadina di Jijel, 360 km ad est di Algeri”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico