Esteri

Aereo turco si schianta in Olanda: forse dieci morti

L'aereo turco AMSTERDAM. Un aereo della Turkish Airlines si è schiantato in fase di atterraggio nei pressi dell’aeroporto di Schiphol, in Olanda. 135 le persone che erano a bordo del velivolo 737-800, dieci delle quali sarebbero morte.

L’aereo era partito stamani, intorno alle 8.30, da Istanbul e doveva atterrare ad Amsterdam. Durante l’atterraggio, intorno alle 10.40, si è spezzato in tre tronconi, precipitando in un terreno distante circa cinque chilometri dall’aeroporto e nelle immediate vicinanze di un’autostrada.

In un primo momento si era parlato di nessuna vittima ma le tv olandesi hanno mostrato le immagini di cinque contenitori che si usano per trasportare cadaveri. Altri testimoni riferiscono di aver visto una cinquantina di persone scendere dall’aereo, nessuna delle quali ferite. Il velivolo non si è infiammato. Prima dello schianto dalla cabina di pilotaggio non è stato lanciato nessun allarme.

Secondo alcuni esperti, l’incidente potrebbe essere stato provocato dal fenomeno atmosferico del “wind shear”, quando si verifica una variazione improvvisa e violenta del vento.

Dalla Farnesina stanno controllando se a bordo vi fossero passeggeri italiani, anche perché la televisione turca ha pubblicato la lista del passeggeri citando anche un nome apparentemente italiano: Lucio Basso.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico