Cesa

Incendio Bemybit, Arpac: nessun danno ambientale

Incendio alla BemybitCESA. A due settimane dall’incendio divampato nello stabilimento “Bemybit” dei fratelli Belardo, l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo De Angelis ha ordinato la messa in sicurezza della struttura.

La decisione è giunta in seguito ai risultati dei rilievi effettuati dall’Arpac, che hanno evidenziato la presenza di sostanze cancerogene all’interno del capannone. Nei campioni di materiale prelevato dai tecnici dell’ente per la protezione ambientale, sono stati rilevati, infatti, residui contenenti tracce di amianto. L’Amministrazione ha incaricato l’Arpac di effettuare anche dei rilievi nell’aria nella zona interessata dall’incendio per verificare l’impatto ambientale provocato dai fumi emanati dalla combustione dei materiali presenti all’interno del capannone. Ai campionamenti hanno assistito il sindaco De Angelis e l’assessore Eugenia Oliva.

I risultati sono stati positivi, come assicura il sindaco De Angelis:“Dopo il grave incendio della dittaBemybit, abbiamo richiesto all’Arpac di fare dei rilievi per verificare la presenza di diossina nell’aria. Quello che ci preme è la salvaguardia della salute dei cittadini e, fortunatamente, dai risultati resi noti questa mattina, l’ente ci ha confermato che la situazione è sotto controllo. Per quanto riguarda il capannone, – conclude il primo cittadino – abbiamo ordinato la messa in sicurezza per la presenza di materiali pericolosi come la presenza di residui dell’incendio che contengono tracce di amianto”.

Si riporta, di seguito, la parte del certificato emesso dall’Arpac, riguardante il secondo campionamento,in cui è specificata la quantità delle fibre aerodisperse presenti nell’aria nel perimetro interessato dal cono di ricaduta del fumo dell’incendio. Ad esso è allegata anche la richiesta presentata dal Comune di Cesa.

L’esito dei rilievi dell’Arpac è giunto in concomitanza con la messa in onda da parte di Sky Tg24, questa mattina, del video realizzatoda Pupia.tv.

L’esito della relazione dell’Arpac

sulle foto clicca col pulsante destro e seleziona “salva immagine con nome”

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico