Caserta

I quattro corti girati a Casertavecchia al Cineclub Vittoria

da sin. Massarelli e Della CorteCASERTA. “Munnezza” di Lucilla Mininno, “Pane e salame” di Natale Russo, “Il cantastorie muto” di Gianluca Latino e “L’avventura di un attore”.

Sono i titoli dei cortometraggi – firmati rispettivamente da Lucilla Mininno, Natale Russo, Gianluca Latino e Giorgio Servillo – proiettati per la prima volta mercoledì sera nell’affollata sala del Cineclub Vittoria. I quattro corti sono stati realizzati a Casertavecchia durante la scorsa edizione di “Settembre al Borgo” nell’ambito del laboratorio nazionale “Cinema di strada”. La serata, presentata da Francesco Massarelli (a destra nella foto), ha visto la partecipazione dei due direttori artistici della rassegna casertana Ferdinando Ceriani e Paola Servillo, della presidente di Mitreo Film Festival Paola Mattucci e del direttore Rino Della Corte (a sinistra nella foto). Dopo la proiezione, sono saliti sul palco tre dei quattro registi (era assente Gianluca Latino e, al suo punto, è intervenuta la sceneggiatrice Maddalena Bovenzi). Si è trattato, come hanno ricordato Ferdinando Ceriani e Paola Servillo, dell’atto conclusivo della trentottesima edizione di Settembre al Borgo e della dimostrazione che il festival può continuare a vivere e operare per l’intero anno. Dopo i ringraziamenti all’Ept e al suo amministratore Enzo Iodice, Paola Mattucci e Rino Della Corte hanno espresso la loro soddisfazione per il buon esito del laboratorio e l’auspicio di una continuazione in futuro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico