Caserta

Al Teatro Paradiso serata di beneficenza per bimbi croati

teatroCASERTA. Va in scena venerdì 6 febbraio, con inizio alle ore 21, presso il teatro “Paradiso” di Via Mariano Semola (Cappella Cangiani), la commedia in due atti di Aurelio Ungano dal titolo “Storta va… diritta viene” che sarà rappresentata dalla compagnia “Teatralmente”.

Il punto nodale della serata è che l’intero ricavato è stato destinato alla Fondazione Internazionale onlus “Il Giardino delle rose blu”, che è un’organizzazione umanitaria senza fini di lucro che opera nel campo del volontariato civile. “Il teatro, dunque” – ha affermato il regista ed interprete Aurelio Ungano – “si pone non solo come forma di puro divertimento e spettacolo, ma anche come veicolo di un messaggio importante. Molto spesso un piccolo gesto di solidarietà può salvare la vita a chi è stato più sfortunato di noi”. La compagnia “Teatralmente”, con questa serata di beneficenza, si augura di contribuire alla raccolta dei fondi che l’associazione “Il giardino delle rose blu” sta effettuando per portare a termine il suo progetto che prevede la costruzione di un centro di riabilitazione a Gornija Bistra che possa offrirsi come servizio sia per i bambini ospiti del locale ospedale sia per quelli esterni. “Certamente” – conclude Ungano – “il nostro è solo un piccolo pensiero che non lenisce le ferite inferte loro dalla vita, ma sicuramente farà in modo che essi possano trovare conforto in una mano amica che si prenderà cura di loro”. La Fondazione Internazionale Onlus “Il Giardino delle Rose Blu” nasce per volontà di Don Ermanno D’Onofrio, psicologo e psicoterapeuta che è attivo fin dal 1993 nel sociale, in Italia e in particolare nella ex Yugoslavia. “Scopo principale della Fondazione” – ha affermato Nunzia Silvestro, responsabile in Campania dell’Associazione – “è il sostegno all’infanzia in difficoltà ed a tutte le persone più deboli presenti sia nel nostro territorio che all’estero”. Dal 2000 Nunzia Silvestro, reduce con Don D’Ermanno da un’altra esperienza a Sarajevo, coordina i volontari della zona. “In tutt’Italia” – ha aggiunto la volontaria – “stanno sorgendo strutture residenziali per minori e donne in difficoltà. Ringrazio sin d’ora” – ha concluso Nunzia Silvestro – “tutti coloro che interverranno ed in particolare il dottor Raffaele D’Errico di Napoli, partito per un campo presso l’ospedale pediatrico di Gornja Bistra (Zagabria)”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico