Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

Ospedale Melorio, Stellato: “Occorre una manovra comunitaria”

Giuseppe StellatoCAPUA. Sulla questione dell’ospedale “Melorio” interviene il consigliere regionale del Pd Giuseppe Stellato.

“Adesso basta, oggi dobbiamo tentare una manovra comunitaria per difendere il nostro nosocomio. Siamo sotto attacco del sindaco di Capua. Nulla c’entra l’attività legislativa del Consiglio Regionale rispetto ad atti amministrativi dell’azienda sanitaria che stanno procurando danni gravissimi. Ultima notizia la chiusura di laringoiatria che sarà accorpata ad Aversa. Ma stiamo scherzando, il Melorio ed il Palasciano hanno un bacino d’utenza di circa 140mila abitanti, che restano completamente scoperti. La chiusura di unità importanti sul territorio provinciale rappresenta di certo una manovra folle dal punto di vista tecnico e di risposta sanitaria alla popolazione. Il 6 marzo verrà presentato anche il nuovo atto aziendale che, vi anticipo, conterrà la destinazione d’uso dei nostri presidi. Questo perché, per assurdo, la produttività del nostro nosocomio, dai dati dell’Asl Ce2, risulta inferiore alla nostra operatività. Le ultime notizie poi, vogliono l’unità di Pediatria degradata da unità complessa ad unità operativa semplice, mentre tutti gli addetti ai lavori, sanno che si trattava di un reparto in grandissima crescita. Anche ginecologia verrà spostata, prima a Capua, ed infine ad Aversa. Questa sera io avrei gradito un Consiglio comunale congiunto tra le due città, perché questi due ospedali, seppur un tempo concorrenti, hanno insieme dato delle risposte al territorio, alla popolazione. E’ terribile che si speculi, anche politicamente, sull’offerta sanitaria, lasciando i cittadini depauperati. Devo dare atto a tutti quelli che hanno operato al Melorio, che hanno fatto tutto quanto nelle loro possibilità, per mantenere intatti i livelli di produzione. Ad oggi questa realtà è messa in discussione. In un periodo così grave per la spesa sanitaria nella nostra regione, è necessario essere chiari e fermi. Chiunque voglia operare per massacrare il territorio ha nelle mani gli alibi e gli strumenti per poterlo fare. Adesso è nostro compito difendere questo territorio. L’amministrazione comunale deve assumere delle iniziative forti, senza tema di prendere posizione. Qui non ci sono schieramenti che reggano. Ciò che ci deve interessare e che a me interessa è la tutela della collettività, chiedo dunque a tutti, maggioranza ed opposizione di superare le conflittualità pregresse ed unirci con un solo obiettivo. Bisogna dire una volta per tutte che l’amministrazione comunale di santa Maria Capua Vetere è disponibile a concorrere alla difesa del proprio patrimonio, anche sanitario. Se noi oggi non dimostriamo compattezza, se mostriamo di non essere capaci di alzare il capo e di portare avanti questa battaglia, significa hce non abbiamo alcuna capacità di coesione e che dunque questa amministrazione non possiede capacità di amministrare, ma so bene che così non è”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico