Campania

Ospedale di Salerno, Sagliocco: “Una struttura modello”

Giuseppe SaglioccoSALERNO. “L’Azienda Ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno, ho potuto constatare, rappresenta oggi un vero e proprio modello di riferimento gestionale, di buona governance sanitaria, …

… tanto sul fronte dell’offerta assistenziale, devo dire di elevatissima specializzazione, che su quello dell’attività amministrativa, assolutamente efficiente malgrado il delicato contesto finanziario regionale”. Così l Presidente della Commissione Consiliare Speciale di Controllo delle Attività della Regione e degli Enti Collegati e dell’Utilizzo dei Fondi, Giuseppe Sagliocco, a margine della visita tenuta oggi alle strutture dell’Aorn San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno, nel corso della quale ha incontrato il Direttore Generale Attilio Bianchi e i vertici sanitari e amministrativi. “Con la Torre Cardiologica, che più vantare una cardiochirurgia, un’emodinamica ed una terapia intensiva post-operatoria di eccellente livello, – ha aggiunto Sagliocco – con la neuroradiologia interventistica e con la radiologia vascolare interventistica, la struttura salernitana si posiziona certamente all’avanguardia dell’offerta sanitaria d’alta specializzazione. Nulla da eccepire, inoltre, sul versante dell’accoglienza alberghiera e del personale che sembra aver recepito appieno le indicazioni del percorso di umanizzazione delle attività di assistenza-degenza oggi anch’esse ritenute unanimemente centrali e parte integranti dell’assistenza sanitaria tout court. In questo contesto, le prospettive della convenzione per l’avvio operativo della clinicizzazione della Facoltà di Medicina dell’Università di Salerno, non potranno che essere all’altezza delle aspettative”. “La visita di oggi, che rientra nell’ambito delle attività di verifica che con la Commissione stiamo conducendo i tutte le strutture ospedaliere campane – ha dunque concluso Sagliocco – dimostra come, allorché si è in presenza di un management adeguato è possibile ottenere risultati più che soddisfacenti. Soddisfazione, aggiungerei, che facciamo nostra”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico