Campania

Chiaiano, riaperta la discarica delle proteste

 CHIAIANO (Napoli). E’ stata riaperta questa notte la discarica di Chiaiano dopo l’ordinanza firmata dal sottosegretario all’emergenza rifiuti Guido Bertolaso che ha disposto l’immediata operatività.

Intanto la discarica è stata piantonata su tutti i fronti e, in nottata, sono già arrivati i primi camion che hanno sversato circa duecento tonnellate di rifiuti che sono state depositate nella prima delle tre vasche della cava. In realtà la discarica di Chiaiano ha una capienza di settecento mila metri cubi ma, durante questo primo periodo, saranno scaricate duecento tonnellate al giorno per consentire il completamento dei lavori di bonifica all’interno della cava e quelli di viabilità. L’apertura del sito di Chiaiano è slittata di qualche settimana poiché è stato rimosso tutto il materiale contenente l’amianto che era stato ritrovato all’interno della cava, oltre ad una serie di opere di contenimento lungo una parete rocciosa. Nella zona già serpeggia il malcontento tra i cittadini e, alla rotonda Titanic, già si è riunito un gruppetto di manifestanti che hanno organizzato un piccolo corteo.

Salvatore Perrotta, sindaco di Marano, comune confinante con Chiaiano, ha ribadito il suo no alla discarica: “Non è la soluzione al problema ma solo un modo per mettere sotto il tappeto i problemi. Quella di stanotte è una forzatura inutile, sono stati anche sordi al mio appello di aspettare il 25 febbraio, quando è attesa la pronuncia del Tar del Lazio sul nostro ricorso contro l’apertura della discarica. E’ un’accelerazione che non porta da nessuna parte ma crea solo tensioni. Valuterò se dimettermi perché sembra che io non abbia più armi per sventare questo stupro del territorio”.

Anche il sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino ha commentato l’apertura della discarica e le proteste di piazza: “Mi auguro che la situazione a Chiaiano si rassereni, visto che c’è stato il tempo per fare tutti gli accertamenti di tipo ambientale e sanitario. C’è stato un lavoro prodromico fatto con attenzione da Bertolaso e certamente ora anche la vigilanza sul sito sarà intensificata. Quindi penso e mi auguro con tutto il cuore che piano piano il discorso si decongestioni. Chiaiano rientra nella strategia di Bertolaso. Oltretutto avere una discarica vicino alla città abbatte i costi: noi per portare l’immondizia dall’altra parte della regione dovevamo sopportare un costo enorme. E poi dal momento in cui l’allestimento della discarica è stato programmato al momento in cui è stata aperta c’è stata la possibilità di fare tutti gli accertamenti anche di tipo ambientale e sanitario”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico