Procida

Basket, Giugliano torna a vincere con Monte di Procida

basketGIUGLIANO. La gara interna contro Monte di Procida, per il Mediocasa B.C. Giugliano, rappresentava ben più di una semplice partita, era un vero e proprio esame da superare per potersi considerare ancora il corsa per la promozione, …

… dopo due pesanti stop subiti a Torre del Greco e a Salerno. Lanzano propone il quintetto con 3 guardie più volte visto nella prima fase, con Cusitore che parte dalla panchina e Zonda al suo posto.

Ed è proprio la coppia storica formata dal capitano e da Pasquale Di Febbraio a mettersi in luce nel primo quarto, segnando a ripetizione e creando, insieme ad un ottimo Barker, il primo importante vantaggio. Sul 21 a 9 l’impressione è che il Mediocasa sia una squadra ritrovata, e che i problemi delle ultime settimane siano oramai alle spalle, ma basta un attimo di relax e Monte infila due bombe che accorciano le distanze, prima del canestro da sotto di Barker che chiude i giochi del primo parziale sul 23 a 15.

Nel secondo quarto però tutto quanto di buono visto in avvio sparisce, e Giugliano esce letteralmente dal campo, subendo la difesa intensa di Monte di Procida: Bonanno, Caiazzo e Cusitore sbagliano molto in attacco e non segnano mai, la difesa non regge e la Diveal colpisce a ripetizione con Fiore, Regio, Scotto di Perta e Di Tota. Tra i gialloblu va a segno solo il trio Zonda Di Febbraio Barker che aveva messo la firma sul primo quarto, e i miseri 8 punti realizzati in questo secondo parziale sono un record negativo difficilmente superabile.

La conseguenza ovvia è che Monte di Procida sorpassa e scappa via, con un vantaggio di 6 punti al riposo lungo, sul 31 a 37. Ci vuole una scossa, e lo spogliatoio è chiaramente caldissimo: Giugliano torna in campo con rinnovata volontà, Cusitore finalmente entra in partita e va a prendersi preziosissimi falli e tiri liberi, che con freddezza mette tutti a segno. Resta nullo l’apporto di punti delle bocche di fuoco Bonanno e Caiazzo, con il secondo che, toccato duro ad una gamba, non riesce ad incidere sulla partita e va a segno solo con un libero alla fine del terzo quarto.

Eppure il Giugliano riesce a restare in partita, la difesa migliora anche grazie alle forze fresche di D’Alterio e Annunziata, e faticosamente la Diveal viene raggiunta a quota 45: uno sforzo pagato però nel finale, quando Calise trova 3 conclusioni consecutive e Giugliano non riesce a rispondere, tornando di nuovo sotto di 5 lunghezze, con il tabellone che al termine del periodo segna 48 a 53.

Logico che nell’ultimo quarto Lanzano si giochi il tutto per tutto, e la squadra risponde alla grande: Cusitore (14) ci mette l’esperienza e risulta letale per la difesa montese, che non riesce a contenerlo, Carbone difende bene sotto i tabelloni, Bonanno finalmente si scuote e macina gioco e canestri, segnando i suoi 9 punti totali tutti nel quarto periodo, D’Alterio trova una bomba pesantissima e Giugliano va in corsia di sorpasso, sospinta da un pubblico eccezionale.

Monte di Procida cerca disperatamente di restare aggrappata ad una partita che ha lungamente sperato di portare a casa, Scotto di Perta si conferma grande attaccante, ma non basta contro la voglia di riscatto giuglianese: 67 pari, spettacolare gioco a due Bonanno Cusitore, con l’ala gialloblu che firma il vantaggio, Di Tota prende il ferro e Monte è costretta al fallo sistematico, con Barker e Bonanno che sfruttano solo parzialmente il match point, facendo entrambi 1 su 2 e portando a 4 lunghezze il vantaggio, dimezzato dall’ultimo canestro di Regio.

Ancora fallo, è Zonda a provare dalla lunetta, ma il capitano giuglianese non riesce ad incrementare il distacco: poco male, perchè per la Diveal non c’è tempo per un’ultima azione, e si chiude con l’esplosione della gioia giuglianese, per una vittoria tanto striminzita quanto importante, anche alla luce dei risultati provenienti dagli altri campi.

Due punti di vantaggio, due punti in una classifica e torna a sorridere e rivede Giugliano in vetta, seppur in coabitazione con ben 4 squadre: in pratica, il campionato ricomincia ora, e proprio ad Agropoli, con quello che alla vigilia era considerato uno spareggio, e che ora torna ad essere l’occasione di dimostrare a tutti che il Mediocasa è tornato e che dirà la sua fino al termine di questa incredibile stagione.

Mediocasa Giugliano: Bonanno 9, Giuliotti 0, Zonda 9, D’Alterio 3, Caiazzo 1, Cusitore 14, Annunziata 0, Carbone 0, Di Febbraio 17, Barker 18. Allenatore: Lanzano

Diveal Monte di Procida: Esposito 1, Gallo 0, Fiore 16, Di Tota 9, Scotto di Perta 12, Di Roberto 10, Regio 9, Mazzella 0, Calise 12, Illiano 0. Allenatore: Sepe

Parziali: 23-15; 31-37; 48-53; 71-69.

Arbitri: Esposito di Nola – Martone di Nola

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico