Aversa

Furti in appartamenti, allarme al Parco Argo

 AVERSA. Crescono in maniera esponenziale i furti e gli episodi di microcriminalità nel cuore di Aversa, in particolare nella zona Parco Argo-Parco Coppola.

Da giorni si registrano lamentele da parte dei cittadini, che vedono poco tutelati i propri beni, ma soprattutto percepiscono la mancanza di sicurezza anche nell’intimità delle proprie abitazioni. Due casi, potremmo definire simbolo dello stato di cose, sono esemplificativi di una situazione oggettivamente pericolosa. Il primo riguarda il furto in un appartamento. Cosa che qualcuno giudicherebbe “normale”, ma l’anomalia sta nel fatto che i topi di appartamento hanno “visitato” i malcapitati alle 11 del mattino, in pieno giorno, scassinando la porta con un flex professionale ed addirittura portando via un bottino alquanto ingombrante, fatto di argenteria e corredo. Tutto ciò in un affollato condominio. Diverso il caso di una signora che invece i ladri se li è trovati in un simpatico “rendez vous”, alle tre del mattino, nel garage di casa sua. Impavidi hanno affrontato la donna, sua figlia ed un altro paio di condomini a pieno viso, con le armi in pugno. Si potrebbero raccontare ancora tante situazioni similari, fatte di grandi spaventi e di momenti di vero e reale pericolo. Di persone che si sentono violentate negli affetti, o nelle cose a loro più care. Le forze dell’ordine hanno dichiarato che la maggioranza dei furti attualmente denunciati vengono eseguiti da bande di rom o extracomunitari e, naturalmente, ritrovare la refurtiva diventa sempre compito molto difficile. Il problema maggiore resta quello che, anche se presenti, i militari inviati nel casertano dal governo non sono un deterrente per i micro criminali che, indisturbati, “operano” anche più di prima.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico