Aversa

Ferrara: “Non credo più nei partiti”

Raffaele FerraraAVERSA. “Comitato di allerta civile”, questo il nome coniato ieri durante l’incontro di “Per Rabbia e Frustrazione”. La neo associazione di liberi cittadini avrà uno scopo specifico: creare una rete di persone che vogliano costruire un luogo in cui poter parlare di tutto.

Molti gli “addetti ai lavori” presenti in sala, ma pochi, anzi pochissimi i cittadini presenti, questo a dimostrazione del fatto che il disinteressamento verso la politica è forte e palpabile. Gli interventi hanno toccato i temi dell’emergenza rifiuti, con Alessandro Gatto, dirigente del Wwf, ma anche quelli dell’ambiente in generale (esempio, i roghi nei dintorni della cooperativa Quadrifoglio) e le eventuali soluzioni da trovare per il futuro. Significativo l’intervento dell’ex sindaco Raffaele Ferrara: “Bisogna ritornare sul merito delle questioni, la politica oggi è in uno stato comatoso. La democrazia è morta, lasciando il posto alla repressione civile e democratica. Dobbiamo trovare un luogo, che non sia un partito, dove poter sviluppare dei discorsi anche nel lungo periodo, ma dove ognuno possa contribuire alla creazione di un sistema solidale ed efficiente. Oggi nei partiti io non credo più”. Incisivi anche gli interventi di Generoso Rammairone e Davide Vargas. Ma un dato è da rilevare: presenti erano unicamente rappresentanti del centrosinistra aversano, dal segretario del Pd Mariano D’Amore al consigliere provinciale Rodolfo Parisi, ai segretari cittadini Luca De Rosa e Gabriele Vedova, Marco Monica, gli ex assessori Bruno Lamberti e Antimo Castaldo.

a breve le immagini

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico