Aversa

A Montepulciano mostra del fotografo aversano Donadio

 AVERSA. E’ stata inaugurata il 19 febbraio a Montepulciano la mostra fotografica di cui è protagonista Luigi Donadio, noto designer e fotografo originario di Aversa.

La mostra rappresenta l’anteprima dell’evento più importante dell’amena località toscana ovvero la presentazione del Vino Nobile a cui partecipano giornalisti ed addetti ai lavori provenienti da ogni angolo della Terra. “Immagini di vino – dalla vite al vin santo” questo il titolo della mostra che si svolgerà presso l’Enoteca Croce di Febo in via Voltaia del Corso a Montepulciano. Sarà questa la prima (ci auguriamo di una lunga serie) di mostre fotografiche di Luigi Donadio, aversano doc, che solo dall’inizio di quest’anno si è trasferito in quel di Montepulciano dove attualmente ha stabilito la propria dimora con la propria metà.

Luigi Donadio nasce il 30 agosto del 1962 ad Aversa, dove, nonostante il trasferimento in Toscana, lavora come designer. Fotografo per passione e membro della Fiaf (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche), a vent’anni compra la prima macchina fotografica, una Yashica Fx3 manuale e da allora è passato attraverso tutte le fasi evolutive tipiche di chi ha ama stare dietro l’obiettivo. Oggi lavora esclusivamente in digitale. Ha curato la veste grafica di alcune pubblicazioni, tra cui “Il canto delle ginestre” di Arturo Carapella (edito da Alberti Editore) ed ha illustrato con le sue foto la prima e la seconda edizione di “Dai Vichinghi ad Aversa Normanna” di Romualdo Guida (Ler editore) e “Aversa Normanna nel cuore dell’Europa cristiana”di Luciano Orabona (Ler editore). Ha al suo attivo una personale “La luce ridisegna” (Aversa 9/29 giugno 2005) da cui è stato tratto e pubblicato il volume di fotografie “La luce ridisegna” (Abbì Abbè edizioni), uno studio in bianco e nero sul rapporto tra la luce e gli edifici del centro storico di Aversa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico